3.2 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Foto pedopornografiche, assolto perchè la ragazzina era consenziente

HomeCronacaFoto pedopornografiche, assolto perchè la ragazzina era consenziente
la notizia dopo la pubblicità

Foto pedopornografiche, assolto perchè la ragazzina era consenziente

Una sentenza che forse scriverà oggi una pagina nuova nella difficile battaglia contro la pedopornografia.
Foto pedopornografiche, assolto perchè la ragazzina era consenziente, in sintesi il fatto. Lui, l’imputato, 20 anni, teneva sul suo cellulare e nel suo pc diverse fotografie che ritraevano una ragazzina di 15 anni in pose erotiche.
Le foto pedopornografiche gli erano state inviate dalla ragazzina stessa, dopo averlo conosciuto attraverso un noto social network.

Nonostante le foto pedopornografiche, è stato assolto dall’accusa di pornografia minorile dalla Corte d’Appello di Milano, anche sulla base del “rapporto consensuale” che si era creato tra i due.

Il 20enne, che aveva conosciuto la ragazzina nel 2008, era finito sotto processo perché i genitori di lei, costituitisi parte civile nel procedimento, avevano notato alcuni messaggi e foto sul suo telefono e avevano sporto denuncia.
Il giovane era accusato di pornografia minorile perché, come recita la norma, “utilizzando” una minorenne avrebbe realizzato “esibizioni pornografiche” o l’avrebbe indotta a “partecipare” a tali “esibizioni”.

L’imputato era già assolto in primo grado, ma la Procura aveva fatto appello chiedendo la condanna perché, tra le altre cose, il ragazzo “ha detenuto – scriveva il Pg nel ricorso – per un apprezzabile periodo di tempo le foto della minore, degradandola quindi ad un oggetto”.

Secondo la Corte d’Appello, invece, non si può punire, come si legge nelle motivazioni, “la sola mera detenzione di materiale pornografico”. Nel caso concreto si parla di un “rapporto consensuale a due tra una ultra-quattordicenne e un ventenne con scambio reciproco di fotografie”. La norma, chiarisce ancora la Corte, serve a “combattere il mercato della pedofilia”, mentre non si possono “considerare illecite condotte” che rientrano, invece, “nella sfera delle libertà individuali, di cui, evidentemente, sono portatori anche i minori”, perché la “tutela dei minori non elide la loro capacità di autodeterminazione”.

Redazione

[18/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...