Fedez: il Codacons vuole denunciarlo per incitamento alla violenza sul web

ultimo aggiornamento: 15/10/2020 ore 09:56

60

Fedez: il Codacons vuole denunciarlo per incitamento alla violenza sul web

Non si placa la diatriba tra il Codacons e i Ferragnez: dopo le polemiche su Sanremo, sulla raccolta di fondi per il Covid e su Chiara Ferragni ritratta come la Madonna, l’associazione dei consumatori torna a puntare il dito contro il rapper Fedez colpevole – a suo dire – di “incitamento alla violenza sul web”.

Nel mirino un tweet con cui il cantante ha risposto alla giornalista Eleonora Daniele che accusava la moglie di “non fare abbastanza per il coronavirus”. Ma partiamo dall’inizio.


L’attacco di Eleonora Daniele

Dopo la trasmissione del documentario “Chiara Ferragni – Unposted”, a Storie Italiane Eleonora Daniele aveva punzecchiato la influencer utilizzando queste parole: “Sbaglio o non le ho sentito dire nulla riguardo il Covid? – aveva esordito la conduttrice – Cioè una che ha tutti quei followers, che è così conosciuta, amata eccetera eccetera dovrebbe avere una responsabilità sociale verso i ragazzi, oggi. No? Cioè, come dire, qualche messaggio in più, di un certo tipo, forse, dovrebbe arrivare. Adesso si parla di chiudere la sera, alle 22.30, i locali… Ok? Forse avrebbero dovuto arrivare proprio da questi personaggi messaggi diversi. Ok?”.

Simona Ventura le aveva ricordato la raccolta fondi promossa dai Ferragni, ma la Daniele continuava: “Qui non stiamo parlando di marzo o aprile, durante il Covid, durante il lockdown. Ma ultimamente non abbiamo sentito parlare di questo. O sbaglio?” terminando il suo attacco riportando a galla la querelle dei Ferragnez con il Codacons: “Prima è andata in onda un’immagine, scusatemi, credo di Vanity Fair, con la Ferragni vestita da Madonna. Su questa cosa qua, io, siccome c’è il Codacons che ha fatto una denuncia… Tra l’altro Codacons è un’associazione di consumatori molto importante per la quale io ho grandissima stima e sull’argomento vorrei evitare di entrare”.

La risposta di Fedez

Puntuale è arrivata su Twitter la replica di Fedez: “Questo sarebbe servizio pubblico? poi mi verrebbe da chiedere invece cosa ha fatto di utile durante la pandemia questa signorina visto il tono inquisitorio, l’attestato di stima per il Codacons parla da solo. L’opera di Vanity Fair e (sic) di Francesco Vezzoli comunque, per dire”.


Il rapper ha poi aggiunto su Instagram parole più dure per Eleonora Daniele, apostrofata come “giornalista del Grande Fratello”, ricordando sia il reparto di terapia intensiva allestito con la raccolta fondi sia lo sforzo perseguito dalla moglie per rilanciare il settore turistico. Infine, l’attacco alla conduttrice: “Ma io mi chiedo, lei invece che cosa ha fatto durante la pandemia? Informiamoci prima di fare i saccenti di sto c****o”.

Eleonora Daniele: “Io vittima di bullismo”

La giornalista è tornata il giorno dopo sull’argomento a Storie Italiane, scusandosi in lacrime con la coppia per aver “dimenticato di ricordare” il loro “grande impegno nel pieno della pandemia durante il lockdown”. Non solo: le dichiarazioni di Fedez avrebbero fatto partire nei suoi confronti un’onda di cyberbullismo. “Lo sfogo del momento di Fedez ieri sui social – ha continuato Eleonora Daniele – ha scatenato inevitabilmente una sorta di bullismo di cui sono stata vittima. Bullismo nei miei confronti, ovviamente. Un fenomeno che, come ben sapete, è molto pericoloso. Di bullismo noi parliamo tantissimo in questa trasmissione, combattiamo il fenomeno degli odiatori da tastiera, odiatori del web. Sono sicura che Fedez ci aiuterà in questa battaglia. So che è molto attento a questi temi, è un ragazzo intelligente. È un ragazzo che non vuole questo tipo di reazioni”.

Il comunicato stampa del Codacons

Dopo la “denuncia giunta questa mattina dalla conduttrice Rai Eleonora Daniele” che ha raccontato di essere stata vittima di bullismo sul web a causa dello sfogo pubblicato da Fedez il Codacons ha chiesto “l’intervento della magistratura contro l’incitamento alla violenza sul web”. Si legge nel comunicato stampa: “Da Fedez abbiamo assistito ancora una volta ad una violenza sessista inaudita, di cui ha fatto le spese una conduttrice colpevole di aver espresso una velata critica a Chiara Ferragni. Le violenze sollevate contro chiunque critica i Ferragnez devono finire una volta per tutte: è impensabile che chi esprime legittime opinioni sia ricattato da Fedez attraverso storie su Instagram e post che generano bullismo e attacchi ingiustificabili”.

L’associazione dei consumatori ha inoltre ricordato il 10% di commissioni richiesto dalla coppia nella sua raccolta donazioni, “giudicato illegittimo dall’Antitrust” e di come manchino ancora all’appello 363 mila euro, “soldi che secondo l’ospedale hanno concorso alle spese sostenute sulle terapie intensive già esistenti” ma dei quali il Codacons ha già chiesto chiarimenti.

Dal canto suo, Fedez ha replicato condividendo la notizia su Twitter auto-augurandosi buon compleanno: il rapper compie 31 anni anni proprio oggi e, a quanto pare, li “festeggerà” con questo insolito regalo.

Marie Jolie

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here