venerdì 21 Gennaio 2022
-0.4 C
Venezia

“Fatima è caduta dal 4° piano perché non sono stato attento” la spiegazione del compagno della madre

Homecaduta dalla finestra"Fatima è caduta dal 4° piano perché non sono stato attento" la spiegazione del compagno della madre

“Per me quella bambina era come una figlia. Mi sento in colpa, non sono stato attento”. Azhar Mohssine, 32enne di origini marocchine, piange e si dispera davanti agli inquirenti che lo accusano della morte della piccola Fatima, la figlia di tre anni della compagna, precipitata ieri sera dal balcone al quarto piano di un palazzo del centro di Torino, a pochi passi dal mercato di Porta Palazzo e del Municipio.

Omicidio volontario con dolo eventuale il reato ipotizzato nei suoi confronti, ma la procura non ha ancora formulato l’imputazione per l’udienza di convalida. “Ciao piccola, ora gioca felice con gli altri angeli. Rimarrai sempre nei nostri cuori”, recita il biglietto attaccato al mazzo di fiori che i vicini di casa hanno depositato sul luogo della tragedia.

Per gli investigatori della Squadra Mobile, guidata da Luigi Mitola e coordinati dalla pm Valentina Sellaroli, gli elementi e le testimonianze raccolte nelle prime fasi investigative hanno consentito una prima ricostruzione di quanto accaduto ieri sera poco prima delle 22. “Avevo appena finito il mio turno, stavo svuotando il secchio d’acqua per le pulizie fuori, come faccio ogni sera – racconta Stefania, una dipendente della panetteria che condivide il cortile con lo stabile di via Milano, una casa di ringhiera accanto alla Basilica Mauriziana -. Ho sentito un uomo parlare una lingua straniera e una donna che gli rispondeva in italiano; sembrava una discussione, non un litigio. Poi sono rientrata e ho sentito come un boato, come il tonfo di una cassa d’acqua che cade dall’alto. Sono uscita per dire loro di abbassare la voce e quando ho aperto la porta ho visto la bambina a terra, che respirava a fatica e ho subito chiamato i soccorsi”.

E’ una serata fredda e la ragazza copre la piccola con una giacca mentre attende l’arrivo dell’ambulanza del 118. La mamma, continua Stefania, “è scesa e si è buttata per terra, nel frattempo il ragazzo (Azhar Mohssine, ndr) è sceso anche lui. Ripeteva ‘la mia bambina, la mia bambina’. E’ stato terribile. E’ una scena che non avrei mai voluto vedere e che ora non riesco a togliermi dalla testa”.

Trasportata al Regina Margherita, Fatima ha riportato lesioni multiple al torace e al cranico. Nella notte i sanitari dell’ospedale Infantile la sottopongono a un delicato intervento neurologico ma, nonostante i loro sforzi, la bambina muore. “Le volevo tanto bene e anche lei ne voleva a me”, dice disperandosi Azhar Mohssine, portato dagli agenti in manette in procura per essere interrogato dal pm Sellaroli con indosso una felpa a quadri rossoneri.

Assistito dall’avvocato Alessandro Sena, l’uomo che abita sopra la compagna, con cui ha detto di avere iniziato da poco una relazione, ha detto di avere scoperto che la bimba era morta quando è stato portato in procura. E ha anche spiegato che ieri sera non aveva bevuto più di tanto e che ha “perso la lucidità” solo quando si è reso conto che la piccola era caduta. L’atteggiamento del fermato sembra invece dimostrare il contrario.

Azhar Mohssine urla e sputa contro i poliziotti. Batte i pugni contro il finestrino della volante, grida di farlo uscire “altrimenti ve la spacco”, dice che è già stato in carcere e che “le leggi italiane fanno schifo”. Soltanto qualche ora più tardi riescono a calmarlo e, quando arriva davanti al magistrato, piange. “Mi sento in colpa, non sono stato attento”, ripete l’uomo come un ritornello. Per far luce sulla morte della bambina, nelle prossime ore sarà disposta l’autopsia. E servirà anche un accertamento tecnico per stabilire come sia caduta dalla finestra nel cortile.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Cognato circuisce ragazzina di 12 anni con regali e ne approfitta sessualmente, Tribunale di Venezia: niente patteggiamento

Ha abusato sessualmente di una ragazzina di 12 anni. Il responsabile è il cognato che di anni ne aveva ben più di trenta. Ne ha abusato ripetutamente ammaliandola con regali e regalini per confonderla. Finché la scuola si è accorta che...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...