8.1 C
Venezia
sabato 16 Ottobre 2021

L’ex ”Ken umano” Jessica Alves definita ”un mostro” dal prof Lorenzetti: bufera dalla D’Urso

HomeGossip e Showbiz: divi e diveL'ex ''Ken umano'' Jessica Alves definita ''un mostro'' dal prof Lorenzetti: bufera dalla D'Urso

Lite furibonda ieri a Live – Non è la D’Urso tra la transgender brasiliana Jessica Alves e il professor Pietro Lorenzetti. Il chirurgo plastico ha puntato il dito contro l’ex ”Ken umano” ed ex fidanzato di Giacomo Urtis accusandola di essere “un mostro” e ricevendo in cambio una minaccia di querela. Jessica, al secolo Rodrigo Alves, si era presentata con un abito rosso che metteva in evidenza le sue forme senza però convincere lo specialista che l’ha definita “spropositata” senza “nulla di femminile”. Ma cos’è successo di preciso?

Jessica Alves è stata accolta in studio da una clip che recitava: “il ‘Ken umano‘ è diventato donna”, “75 interventi estetici”, “Rodrigo adesso è Jessica”, “tutto il mondo parla di lei”. È partita la canzone di Shania Twain “Man! I feel like a woman” sulla quale la modella ha ancheggiato accompagnata da un applauso. Barbara D’Urso l’ha salutata spiegandole la presenza di cinque opinionisti chiamati ad esprimersi sul suo caso. A iniziare è stata la giornalista Candida Morvillo che ha criticato alla Alves “la decima di reggiseno” e “il sedere alla Kardashian” chiedendo se il suo percorso fosse frutto di una scelta interiore o una “transizione verso un altro giocattolo, un altro fenomeno da circo“. Jessica, in buon italiano, ha risposto

di essere d’accordo con la sua critica spiegando di “star ancora imparando la sua identità”, ammettendo di essere una donna “forse un po’ troppo erotizzata” e di prendere “tanta medicina, tanti ormoni”.
Ma il più caustico è stato il professor Lorenzetti: “Accetto anche il tuo cambiamento nonostante mi sembri tardivo – ha detto lo specialista – Ma ti sei guardata allo specchio? Quello che sta succedendo adesso è pazzesco, perfino peggio di quello che hai fatto prima. Se ti guardi hai delle forme spropositate, nessun equilibrio, nessuna bellezza, non c’è nulla di femminile, è tutta un’esagerazione. Tutto quello che hai fatto

ti fa male fisicamente. Non ci raccontare la favoletta: tu prendi tante sostanze, non usi solo il grasso. Il viso e i glutei sono così perché ti riempi di tutto e di più. Per avere il grasso bisogna trasferirlo, e tu eri magra”.
Il chirurgo si è poi scagliato con i colleghi che l’hanno trasformata: “È un percorso, lasciamelo dire, di follia. L’errore non è il tuo, è di chi si presta per pochi soldi a fare queste cose oscene. Tu non sei andata dai migliori dottori al mondo, perché la gente seria queste cose non le fa. I chirurghi plastici seri ti assecondano se tu hai un problema, ma non creano mostri. Una cosa è cambiare sesso, un’altra è creare un mostro. Folli loro e folle tu. Sì, io lo dico che sei un mostro. Non ti vorrei mai come paziente”.
Com’era prevedibile, la reazione della Alves non è stata da meno. “Tu sei un dottore anti professionale. Nessun dottore viene in tv a dirmi che sono un mostro – ha sbottato alzandosi in piedi – Tu non hai la libertà di farlo, non ti conosco e non puoi chiamarmi mostro. Mostro sei tu, sei orrendo e sei un brutto mostro. Io farò un processo contro di te. Tu sei un mostro e

un prof anti professionale. Io ho già speso tanti soldi con gente giusta, con te non lo farei mai. Tu sei un mostro, un mostro. Non vengo nella trasmissione di Barbara per farmi chiamare mostro. Orrendo mostro che non sei altro. Tante persone trans in Italia ti guardano. Io capisco bene l’italiano e ho sentito tutto. Da stasera non parlo con te più. E domani i miei avvocati ti chiameranno“.
Un’imbarazzatissima Barbara D’Urso è passata dal riprendere Lorenzetti ad accusare la modella di “aver capito male” mentre il chirurgo precisava: “Io non ho niente in contrario con il to percorso. È una scelta tua e di chi la vuole fare. Ma i chirurghi che si prestano a fare questo tipo di chirurgia plastica, cioè a creare delle esagerazioni, stanno creando dei mostri”.

Premettendo di essere dalla parte delle persone trans, la conduttrice ha fatto notare alla Alves la sua “esagerazione” chiedendole di dire “basta” agli interventi estetici. “Se tu avessi fatto questo percorso prima di diventare ‘Ken’ – ha concluso – ora saresti diversa e bellissima”. Come andrà a finire?

Marie Jolie

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements