venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

Ed ecco il Santone a Venezia, fa la magia per la pace e gli danno 50 euro

HomeLa cosa buffaEd ecco il Santone a Venezia, fa la magia per la pace e gli danno 50 euro

Ed ecco il Santone a Venezia, fa la magia per la pace e gli danno 50 euro

Ed ecco il Santone a Venezia. Borseggiatrici, ambulanti irregolari, mendicanti africani, mascherine che estorcono denaro ai turisti e finte associazioni no profit, evidentemente non bastavano, così ora arrivano anche i santoni tipo buddisti.
Venezia sembra il luogo ideale per spillare soldi ai passanti con attività più o meno regolari, e con le donazioni a fin di bene… ( forse ).

Dopo alcune segnalazioni giunte in redazione su questo insolito personaggio che si aggira da qualche settimana a Rialto, abbiamo deciso di verificare la situazione.

Si tratta di un uomo dai tratti orientali con i capelli rasati con un look simil-monaco-buddista. Porta una veste grigia e scarpe da ginnastica, una borsa a tracolla di colore marrone.

Il suo comportamento – è bene precisarlo – non ha niente a che vedere con le borseggiatrici che derubano i turisti o i venditori di grano o altro che minacciano i passanti, qui non si tratta di furto, estorsione o di metodi coercitivi. Si tratta semmai di una sorta di manipolazione visiva e percettiva da cui una persuasione di natura psicologica.

Il ‘simil-buddista’ ci avvicina e ci saluta con il sorriso, lo sguardo gentile e i modi garbati che invitano ad essere altrettanto amichevoli. Non parla molto, ma ci mette al polso un bracciale di perline (di colore bianco alle donne, marrone agli uomini) e ci mostra un santino dorato con raffigurata una divinità, per poi infilarcelo in mano. A questo punto apre un piccolo taccuino per gli appunti e ci chiede il nostro nome, sempre sorridendo, scrivendolo sulla prima colonna, a sinistra di un foglietto.

Il santone ora ci invita a prendere la penna e scrivere, noi stessi, nella seconda colonna, la parola “pace” o “peace”, probabilmente di buon auspicio per la nostra serenità, e nella terza colonna l’entità della nostra offerta.

Con il blocchetto in mano notiamo (ma sarebbe impossibile non farlo) il nome di altre persone e le offerte che avrebbero donato prima di noi: le cifre che vediamo sulle colonne appena sopra a quella con il nostro nome, divise da un semplice tratto di penna, sono piuttosto alte: 20 euro e 50 euro.

Vien da sé che chi si trova a questo punto viene spinto dall’entità delle donazioni di chi l’ha preceduto, reali o inventate che siano, e da una sorta di imbarazzo condizionante verso l’uomo sorridente che attende una risposta. La persona da cui è attesa una reazione difficilmente si sottrarrà dal metter mano al portafoglio, anche se non è chiara la destinazione dell’offerta.

Noi però rifiutiamo di versare l’importo esoso delle precedenti donazioni, mostrando all’orientale di avere con noi solo 2-3 euro in monetine, pochi spiccioli. A questo punto il santone raccoglie le monete senza dire nulla, e si riprende il santino dorato portafortuna, lasciandoci il braccialetto che ormai abbiamo al polso.

L’uomo quindi se ne va via velocemente e silenziosamente, senza parole di ringraziamento, auguri o saluti, allontanandosi tra le vie di Rialto e cercando probabilmente altri donatori più generosi per la pace.
La misera offerta, evidentemente, non meritava neanche un piccolo mantra per la salvezza della nostra anima.

Le domande senza risposta sono, in primis, la causa della raccolta fondi: se davvero esiste, non viene esplicitata. Inoltre, se si tratta di un vero buddhista e dove finiscano tutti questi denari a fine giornata resta un mistero.

Inoltre, se gli importi annotati nel taccuino siano reali o scritti ad arte per condizionare i passanti a non fare donazioni troppo basse, ad alzare la posta.
Perchè se le cifre sono reali, con solo una media di almeno una decina di turisti avvicinati al giorno nell’affollatissima Rialto, il buddhista a fine giornata raccoglie svariate decine di centinaia di euro.

Come già detto però, l’attività di quest’uomo non è paragonabile ad altre illegali di natura diversa che avvengono per le nostre strade.
Ci sarebbe solo da capire se questo tipo di richieste e le modalità con cui avvengono siano regolari o di natura fraudolenta.

Ed ecco il Santone a Venezia, fa la magia per la pace e gli danno 50 euro

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Indossare un piagiama lungo grigio non è sufficiente a mio parere etichettare l individuo come un seguace degli insegnamenti del Buddha.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...