mercoledì 19 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

Innalzamento mari sommergerà isole. Venezia potrebbe sparire

HomeNotizie Venezia e MestreInnalzamento mari sommergerà isole. Venezia potrebbe sparire

La polemica, e le diverse scuole di pensiero, continuano da anni: se non si interviene sul clima isole e isolette, spiagge e città di costa (tra cui Venezia) sono destinate a sparire, sommerse dalle acque. Oggi la giornata segna una vittoria per le teorie catastrofistiche: l’innalzamento dei mari ha cancellato dalla terra ben quattro atolli.
L’innalzamento del livello del mare causato dal cambiamento del clima ha fatto ufficialmente le sue prime vittime.
Cinque piccole isole coralline sono ora sommerse e cancellate dall’atlante geografico.
La scomparsa è andata in scena nelle Isole Salomone, una nazione insulare composta da un migliaio di atolli e isolotti che costellano il Pacifico meridionale, ad est della Papua Nuova Guinea.

In quel posto, spiega il team australiano di ricercatori che ha documentato l’accaduto, negli ultimi 20 anni il mare si è alzato tra i 7 e i 10 millimetri all’anno, tre volte di più della media mondiale.
Ciò che sta accadendo ora in questo fazzoletto d’acqua è ciò che si vedrà in buona parte del Pacifico nella seconda metà del secolo, a meno che nel mondo non si ponga un argine alle emissioni di gas serra.
Le cinque isole sommerse, grandi da 1 a 5 ettari, non erano abitate. Ma esistono altre sei isole ampiamente compromesse dall’erosione costiera, e su due interi villaggi sono andati distrutti costringendo le popolazioni locali a trasferirsi altrove.
Una di queste isole è Nuatambu, che ospita 25 famiglie: dal 2011 ad oggi per colpa dell’acqua ha perso 11 case e la metà della sua area abitabile.
I numeri sono piccoli, finora, ma l’intero arcipelago delle Salomone conta 640mila abitanti, e se finisse sott’acqua si innescherebbe un esodo climatico.

L’indagine, spiegano gli studiosi, è “la prima evidenza scientifica che conferma i numerosi racconti provenienti da tutto il Pacifico sui drammatici impatti del cambiamento climatico”.
Racconti che nel dicembre scorso sono approdati in Europa, a Parigi, per il vertice Onu sul clima in cui i piccoli Stati insulari si sono battuti per fissare obiettivi climatici ambiziosi, in grado di contenere l’aumento della temperatura mondiale entro 1,5 gradi centigradi ed evitare che lo scioglimento dei ghiacci faccia salire così tanto gli oceani da sommergere interi arcipelaghi.

Il 22 aprile scorso i governanti delle Isole Salomone, insieme ad altri undici Stati insulari, sono volati a New York per prendere parte alla cerimonia della firma dell’accordo di Parigi nel quartier generale delle Nazioni Unite.

La speranza, e la scommessa, è che i Paesi occidentali non solo taglino le emissioni di CO2 per limitare il riscaldamento terrestre, ma che mettano anche soldi e tecnologie – dalle dighe ai desalinizzatori – a disposizione dei Paesi vulnerabili, come previsto dall’intesa, per aiutarli a fronteggiare le conseguenze del cambiamento climatico.

Paolo Pradolin | 11/05/2016 | (Photo d’archive) | [cod realma]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Noi abbiamo avuto la fortuna di vivere e conoscere questa meravigliosa città…ma la nostra ingordigia purtroppo la farà scomparire…

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Corre per prendere il battello: infarto a bordo, non c’è niente da fare

Corre per prendere il battello, poi per l'imperscrutabile evolversi di quell'equilibrio precario che è lo stato di salute di ognuno, ha un attacco e, purtroppo, muore. Luciano Molin, 67 anni, è deceduto ieri a bordo di un battello dell'Actv. Attorno alle 15 l'uomo,...

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...