18.9 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Donazzan scrive ai dirigenti: ‘La scuola non interferisca sull’identità dei ragazzi’

HomeNotizie Venezia e MestreDonazzan scrive ai dirigenti: 'La scuola non interferisca sull'identità dei ragazzi'

dona 2 milioni al comune per i bambini

Oggi l’assessore all’istruzione della Regione del Veneto, Elena Donazzan, ha inviato una lettera ai dirigenti scolastici per condividere con loro e con i docenti del Veneto alcune riflessioni sul tema dell’identità di genere, tema risalito alla ribalta della cronaca per le iniziative promosse dal Comune di Venezia che hanno riguardato il mondo della scuola.

Nella sua lettera Donazzan invita i dirigenti scolastici a “riflettere sui metodi educativi che non interferiscano con la scoperta dell’identità dei ragazzi che è il frutto esclusivo del sereno processo di crescita”, dopo aver espresso, nelle vesti di donna delle istituzioni, il suo sostegno alla famiglia quale nucleo della società veneta ed italiana.

L’assessore regionale, inoltre, ha affermato che i più giovani devono essere accompagnati, nel complesso momento della scoperta di sé, con punti di riferimento certi, sereni, stabili, punti di riferimento dati da “famiglia, scuola e politica, in particolare in questo momento di crisi della identità in ogni ambito della vita, crisi che si è spostata da finanziaria ed economica ad essere ciò che é veramente, crisi morale e di identità”.

Redazione

[11/02/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.