Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
10.9C
Venezia
venerdì 26 Febbraio 2021
HomeGiustiziaDoina Matei "libera", il padre di Vanessa uccisa: "Perché facciamo processi?"

Doina Matei “libera”, il padre di Vanessa uccisa: “Perché facciamo processi?”

"Ho parlato di pena di morte - ha detto il padre di Vanessa Russo - e l'ho detto in un momento di rabbia. Ma in certi casi, per certi omicidi cattivi come questo ci vorrebbe"

Doina Matei "libera", il padre di Vanessa uccisa: "Perché facciamo processi?"
E’ amareggiato Giuseppe, il padre di Vanessa Russo, la ragazza di 23 anni uccisa nel 2007 da una 21enne romena, Doina Matei che ora sarà “praticamente” in libertà, parlando a La Zanzara su Radio 24 (nella foto, un momento dei funerali di Vanessa).

“Non sento più nulla, la nostra parola non conta nulla. Prima la semilibertà, adesso i servizi sociali. E’ praticamente uscita di galera, meglio di così per lei non può andare. E’ tutta una vergogna. Cosa parlo a fare? Non voglio più nulla”. La Matei nei giorni scorsi ha ottenuto l’affidamento in prova ai servizi sociali a Mestre, il che prevede che vivrà in una casa di Mestre e potrà uscire dalle 6 alle 22.

“E’ un’assassina – dice Giuseppe Russo – e per me non è giusto che resti qui in Italia. Vada nel suo Paese. Tanto mia figlia non me la ridà più nessuno”. “Doveva fare 16 anni – prosegue – invece ne ha fatti la metà, esce e lavora qui nel nostro Paese. Se non è libertà questà… Cosa li facciamo a fare i processi? Sono pochi 16 anni, è una farsa. Ma doveva farli tutti”. “Noi – dice ancora il padre di Vanessa – ci sentiamo abbandonati dallo Stato. Sono dieci anni che aspettiamo un risarcimento. Ma non è arrivata nemmeno una telefonata. E’ vergognoso. Mia moglie per questa storia si è ammalata e per motivi di salute si è dovuta licenziare”.

“Il perdono? No, mai – ha proseguito – ha ammazzato mia figlia senza motivo, è una persona cattiva. Il modo in cui ha ammazzato mia figlia può farlo solo una persona cattiva. Non può cambiare, se sei cattivo rimani cattivo e basta. Non va via. Ci nasci”.

“Ho parlato di pena di morte – ha concluso – e l’ho detto in un momento di rabbia. Ma in certi casi, per certi omicidi cattivi come questo ci vorrebbe. Ma ormai mi sento uno sconfitto, sono stanco. Ha vinto lei. Non voglio più niente”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Una persona ha commentato

  1. La donna che ha ucciso con l’ombrello esce di galera e ci fa il gesto dell’ombrello…
    Ecco la giustizia giusta…

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Tragedia nel Trevigiano

Strangola il figlio di due anni e si suicida. Una tragedia esplode nel pomeriggio del sabato nella provincia di Treviso. Un padre di 43 anni...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E’ la seconda volta in 3 giorni

Fuoco al ristorante cinese di San Marco. E' la seconda volta in 3 giorni che intervengono i vigili del fuoco nel ristorante cinese "Il...

Delfino spiaggiato a Sottomarina. Una rete da pesca nella laringe

Delfino spiaggiato a Sottomarina (Venezia): è il primo caso dell’anno sul litorale veneto. Una rete da pesca ritrovata nella laringe di un tursiope da parte degli esperti dell’Università di Padova.
spot

Coronavirus Venezia, numeri tornano oltre 100 nuovi casi in 24 ore

Coronavirus a Venezia e provincia che si mantiene in una situazione stazionaria nonostante il leggero aumento dei 'nuovi casi' dopo la tendenza positiva degli...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.