7 C
Venezia
giovedì 02 Dicembre 2021

Deraglia Frecciarossa, due morti. Ultima ora

HomedisastroDeraglia Frecciarossa, due morti. Ultima ora
la notizia dopo la pubblicità

deraglia frecciarossa morto ultima ora 200206

Deraglia Frecciarossa, Treno ad Alta Velocità. Nell’incidente si registrano due morti e feriti. Soccorsi sono in corso in questi minuti.

L’incidente è avvenuto poco dopo le 5 sulla linea alta velocità all’altezza di Casal Pusterlengo (in provincia di Lodi).

Il treno è improvvisamente deragliato durante la marcia e alcune vetture si sono ribaltate.

Al momento è certo il decesso di un macchinista mentre l’altro risulta disperso.

Una trentina di persone sarebbero rimaste ferite.

Dalle 5.30 la circolazione è stata sospesa sulla linea AV Milano – Bologna per lo svio del treno 9595 Milano-Salerno nei pressi della stazione di Livraga (Lodi).

Le cause del deragliamento sono in corso di accertamento.

Sul posto i Vigili del Fuoco e i mezzi di soccorso.

Tutti i treni, in entrambe le direzioni, sono stati instradati sulla linea convenzionale Milano-Piacenza con ritardi fino a 60 minuti. Lo rende noto Rete Ferroviaria Italiana.

Almeno due i vagoni, oltre alla motrice del Frecciarossa, si sono ribaltati in seguito all’incidente.

Il disastro è avvenuto a Livraga (Lodi).

In questi minuti i vigili del fuoco sono al lavoro per estrarre i passeggeri dalle lamiere.

Deraglia Frecciarossa, un morto. Ultima ora. Aggiornamento ore 7.50 del 06/02/2020

E’ giunta notizia di una seconda vittima nell’incidente ferroviario di questa mattina.

Potrebbe trattarsi del secondo macchinista che veniva dato per disperso fino a qualche secondo fa.

Deraglia Frecciarossa, un morto. Ultima ora. Aggiornamento ore 08.00 del 06/02/2020

Il ferito in condizioni più gravi rispetto alle altre persone coinvolte, tutti inviati in codice verde o giallo, è un uomo addetto alle pulizie delle ferrovie, quelli che si trovano generalmente a bordo dei treni Av a disposizione dei passeggeri.

L’uomo, secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine sul posto, non sarebbe comunque in pericolo di vita.

Anche le due vittime accertate, al momento, sono personale delle ferrovie.

Deraglia Frecciarossa, un morto. Ultima ora. Aggiornamento ore 08.20 del 06/02/2020

Sul treno deragliato c’erano 28 passeggeri in tutto (oltre al personale viaggiante di Trenitalia).

Il treno è l’ Av 9595 Milano-Salerno.

Il particolare è stato confermato dalla Polfer, che effettua le indagini sul sito dell’incidente.

Si tratta, infatti, del primo treno del mattino, partito dalla stazione Centrale del capoluogo lombardo alle 5.10.

(foto da archivio)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Commessa veneziana perde 2.900 euro col ‘phishing’ e la banca non risponde: “Colpa sua”

Banca si rifiuta di riaccreditare le somme prelevate indebitamente a una commessa di Venezia, vittima del phishing: “colpa sua”.

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Dramma sul campo di calcio nel sandonatese: 17enne sviene e non si sveglia più

Christian Bottan, 17 anni, è svenuto sul campo da gioco. Con il passare dei secondi il malore ha assunto una valenza sempre più drammatica.

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

La confessione di chi è “scappato” da Venezia: “Vetrerie, portieri, bugie…”. Lettere al giornale

In risposta alla lettera al giornale: "Il lusso dei grandi alberghi veneziani porta ricchezza? La confessione di Jacopo, portiere per 5 anni". Il sistema delle vetrerie è stato creato grazie alle sale, praticamente dei supermercati del vetro ( dove gira anche vetro...