La maestra urla: ‘tutti fuori’ e crolla il soffitto della classe di quinta

249

La maestra urla: 'tutti fuori' e crolla il soffitto della classe di quinta

Tragedia letteralmente sfiorata ieri mattina alla scuola elementare «De Amicis» di Padova: il controsoffitto di una classe della scuola al primo piano dell’edificio è crollato schiantandosi sui banchi.

Che il fatto non si sia tramutato in una tragedia si deve a Mariangela Lando, la maestra. Alcuni bambini hanno sentito uno scricchiolio: «Maestra, cadono delle briciole dal soffitto». «Tutti fuori!» ha urlato l’insegnante capendo immediatamente il pericolo. Prima ancora che la scolaresca raggiungesse il cortile, il cartongesso è caduto e ha trascinato con sé la struttura metallica sovrastante, come se fosse passato un terremoto.

Il fatto è accaduto lunedì mattina a Padova, nella scuola materna ‘Edmondo De Amicis’, vicino al centro storico. E’ venuto giù letteralmente tutto il controsoffitto, 5 metri per 10, cartongesso e strutture metalliche. Se avessero colpito i piccoli le conseguenze potevano essere molto gravi.

Il sindaco di Padova, Massimo Bitonci, ha commentato con sconcerto l’accaduto, promettendo che cercherà di appurare fino in fondo le responsabilità dell’incidente.

La scuola ‘De Amicis’ è ospitata in uno stabile un po’ datato, in via Citolo da Perugia, a ridosso dei Giardini della Rotonda, ma aveva subito i normali interventi di manutenzione, pur non recentissimi.

“I lavori erano stati realizzati nel 2001-2002 – ha spiegato Bitonci – Ci riserviamo quindi di valutare azioni legali contro la ditta che li ha svolti e contro chi, in quegli anni, ha certificato la riuscita dell’opera”.

La altre due aule sottoposte in quel periodo ai medesimi interventi sono state sottoposte a verifica statica. “Per ragioni di sicurezza – ha aggiunto il sindaco, lodando il comportamento delle maestre – provvederemo comunque a rimuovere il controsoffitto realizzato a suo tempo”. “Emetteremo un’ordinanza di inagibilità sull’aula – ha detto l’assessore all’edilizia pubblica, Paolo Botton – e proseguiremo le valutazioni tecniche che consentano di dichiarare in sicurezza tutto l’edificio”. Domani intanto la ‘De Amicis’ resterà chiusa.

Il crollo ha causato solo danni materiali. Lo spavento comunque è stato grande per i 20 bambini della classe ‘V’, molti dei quali scoppiati in lacrime quando si è sentito il trambusto del crollo.

Alcuni sono stati riaffidati ai genitori e mandati a casa, altri hanno dovuto attendere il termine delle lezioni. Sotto shock la dirigente scolastica, Lucia Marcuzzo: “ora è tutto finito per fortuna, è stata una giornata difficile. Vorrei solo riposare”.

Redazione | 11/10/2016 | (Photo d’archive) | [cod scuodeami]

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here