1.9 C
Venezia
mercoledì 27 Gennaio 2021

Coronavirus, Zaia: “45 focolai attivi in Veneto”. Nuova ordinanza regionale fino al 15 ottobre

Home Zaia Coronavirus, Zaia: "45 focolai attivi in Veneto". Nuova ordinanza regionale fino al 15 ottobre
sponsor

Conferenza del presidente Luca Zaia, aggiornamento Covid

Il governatore del Veneto Luca Zaia ha annunciato la presenza di 45 focolai di coronavirus in Veneto. Una fotografia che richiede la massima attenzione e che è stata spiegata durante il punto stampa di questa mattina con la consueta diretta Facebook.

sponsor

Oggi ci sono, fortunatamente, sei dimessi dagli ospedali in più rispetto a ieri, giovedì 30 luglio, ma anche un morto in più (2.074 decessi da quando è iniziata l’emergenza).

commercial

Sono 117 i positivi al virus in più rispetto a ieri, e il bollettino, spiega il governatore, cresce a causa del focolaio trevigiano. Ci sono 3.740 persone attualmente in isolamento nel Veneto, da ieri 36 in più, e dall’inizio dell’emergenza, cioè dal 21 febbraio a oggi, sono stati effettuati 1 milione 228 mila 224 tamponi.

I ricoverati negli ospedali a causa del Covid-19, oggi in Veneto, sono 117: 31 sono positivi e 85 si sono negativizzati. Nelle terapie intensive oggi ci sono 6 persone.

“Questo bollettino – spiega il governatore – dice che il virus esiste con cariche virali variabili, ci sono diversi gradi di contagio”.

Preoccupa il numero di positivi asintomatici che Zaia definisce “importante”: dei 117 casi positivi, circa un’ottantina sono asintomatici. “A Treviso abbiamo intercettato 3 asintomatici ed è partito il piano di sanità pubblica (che prevede la ricerca dei contatti, ndr)”.

“Clinicamente in questo momento non siamo in emergenza – afferma il presidente – ma non vuol dire abbassare la guardia: siamo pronti e schierati, la prossima settimana presenteremo il piano di sanità pubblica che è già pronto e lo manderemo al comitato tecnico scientifico”.

Oggi vi sono 45 focolai del virus nella Regione: “Oggi abbiamo 45 focolai attivi in Veneto – dice Zaia – non sono cresciuti di molto da quando vi ho dato l’aggiornamento dei 38”. Il governatore ha anche precisato che questo numero può esser dovuto a successive verifiche che mettono in luce casi positivi già esistenti, come avvenuto a Jesolo. “L’evidenza di contagiati nuovi – aggiunge Zaia – non significa necessariamente focolai nuovi”.

Sono stati fatti 743 tamponi, 623 per lavoratori di rientro dall’estero e 120 per badanti già testate.

NUOVA ORDINANZA REGIONALE
Oggi inoltre sarà firmata l’ordinanza regionale che proroga tutte le misure per l’emergenza sanitaria da coronavirus fino al 15 ottobre 2020. “Oggi firmo un’ordinanza che proroga tutte le misure (nulla di nuovo) fino al 15 ottobre, la data di scadenza dello stato emergenziale. Questa ordinanza lascia una finestra per l’8 agosto, perché il decreto legge approvato dal governo prevede l’approvazione entro 10 giorni di un Dpcm che vada a regolamentare nuove attività”. In sintesi, se nulla cambia a livello nazionale, nulla cambia per il Veneto fino al 15 ottobre, se invece arriveranno nuove misure da Roma, sarà necessario adeguarsi. “Immagino arriveranno novità sul fronte crocieristico – ha detto Zaia – alcuni ragionamenti li stiamo facendo anche noi, stiamo cercando un protocollo e linee guida sperimentali” Inoltre: “Ai cittadini veneti diciamo che per loro non cambia nulla rispetto a quello che c’è già, e questo è fondamentale”.

OLTRE LA META’ DEI FOCOLAI DA FUORI
Oltre il 55% di focolai in Veneto, ha poi spiegato il governatore, provengono da fuori regione.
Riguardo all’ex caserma Serena a Casier di Treviso: “Per me la caserma di Casier resta “zona rossa” dal punto di vista sanitario e ricordo che gli ospiti devono sottostare a delle leggi. Da quella caserma nessuno deve uscire”. Il paragone

“L’appello che rinnovo alla Prefettura e forze dell’ordine è di gestire la caserma in maniera assolutamente severa (che non significa violenza), abbiamo avuto 5 milioni di veneti che si sono chiusi in casa per mesi, non capisco quale sia il problema di chiedere a 300 persone di farsi la quarantena. Noi andremo ogni 7 giorni a far loro il test, sarà anche una buona opportunità di studio epidemiologico”. E ancora: “La comunità deve avere la tranquillità che da lì non si deve uscire né entrare per prendersi il virus. I veneti si sono fatti mesi in casa non capisco perché alcuni di questi signori stiano già alzando la voce perché vogliono uscire. Qui si vede se esiste lo Stato oppure no. Resta sottointeso che strutture come queste devono essere dismesse, questo sistema di ospitalità è fallimentare, lo è socialmente, culturalmente, sanitariamente, economicamente, in tutti i sensi”.

SANTA MARIA DEI BATTUTI A VENEZIA
Il presidente Zaia ha anche commentato il nuovo focolaio scoperto alla casa di riposo Santa Maria dei Battuti, di Mestre. “Facciamo test ogni 30 giorni ad operatori e ospiti delle case di riposo del Veneto. Viene da chiedersi: ma com’è possibile?” E quindi: “Lì dovremmo fare la ricostruzione epidemiologica, perché se ci sono responsabilità è giusto iniziare a farle venire fuori, come accaduto in qualche altra casa di riposo. Non è possibile che qualcuno ipotizzi di accogliere gli ospiti senza prima la quarantena, cioè quello che prevede la mia ordinanza per chi proviene da casa e arriva nella casa di risposo. Vogliamo capire perché è accaduto questo, manderemo il servizio di prevenzione a ricostruire la storia”.

Giorgia Pradolin

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...
sponsor

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
commercial

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Una famiglia distrutta. Tragedie del Covid, tragedie a cui manca un perché

Una famiglia distrutta dal Covid. Sterminati i genitori e il figlio. Una tragedia del Veneziano, della nostra provincia, al punto che ha fatto dire...

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.