25.5 C
Venezia
sabato 24 Luglio 2021

Coronavirus Venezia e provincia, 516 nuovi casi. Veneto ancora primo per contagi in un giorno

HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus Venezia e provincia, 516 nuovi casi. Veneto ancora primo per contagi in un giorno

Coronavirus nella provincia di Venezia che si tenta di fronteggiare con la vaccinazione. Finora i soggetti individuati per questa prima tornata sono gli operatori sanitari a cui ora si aggiungono gli ospiti delle Rsa.
Circa cinquemila le dosi già inoculate.
L’adesione alla campagna di vaccinazione resta su base volontaria ma ultimamente i favorevoli stanno nell’80 al 90% del totale.
Numeri.
Dopo l’aumento mostruoso con 776 nuovi contagiati in 24 ore di ieri, si torna ai 500 quotidiani nuovi casi in un giorno nel Veneziano.
516 nuovi positivi in 24 ore tra le 17 di domenica e le 17 di lunedì.
In aumento, ovviamente,

gli attualmente positivi: 13.590.
Ancora alto il numero dei morti: 16 decessi nella provincia di Venezia.
In aumento anche i ricoveri in terapia intensiva, sono 64 oggi, per un totale di 572 posti letto occupati nel Veneziano.
Il quadro complessivo del Covid indica “segnali di risalita dell’epidemia”, come osserva il fisico Enzo Marinari, dell’Università Sapienza di Roma. Segnali, aggiunge, che potrebbero essere interpretati come “l’annuncio che sta ormai arrivando la terza ondata”.
I dati delle regioni

indicano ancora il maggiore incremento in Veneto, con 1.682 nuovi casi in 24 ore, seguito immediatamente dall’Emilia Romagna (1.600) e poi da Sicilia (1.391) e Lazio (1.334).
In generale, prosegue Marinari, “le medie settimanali mostrano una risalita dei positivi, mentre i ricoveri nelle terapie intensive si sono fermati da una settimana e non stanno scendendo nemmeno i decessi: tutto è in una fase di stasi, con dati a livelli alti, con qualche segnale di risalita”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.