5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
15.2 C
Venezia
mercoledì 12 Maggio 2021

Coronavirus Venezia, il giorno più nero: 10 morti. Paolo Gatto, ottico di Mestre, tra le vittime

HomeCoronavirusCoronavirus Venezia, il giorno più nero: 10 morti. Paolo Gatto, ottico di Mestre, tra le vittime

coronavirus venezia 10 morti con paolo gatto ottico

Coronavirus: a Venezia, come un po’ ovunque, la diffusione del virus mostra numeri in chiaroscuro, in apparente contraddizione tra loro. Dobbiamo trovare la forza della fiducia negli aumenti dei contagiati che rallentano (ma restano aumenti) e nel numero delle dimissioni che cresce, anche se, purtroppo, ogni giorno il numero dei morti è altissimo.

Venezia e provincia anche ieri ha emesso un bollettino di guerra. Sono ben dieci le persone venute a mancare per colpa del virus che ora portano a 95 le vittime.

Andrea Cereser, sindaco di San Donà, era stato dato come nuovo caso, con conferma sui social anche dell’interessato. Successivi approfondimenti hanno invece chiarito che il problema non è il Covid-19, bensì una forma di polmonite abbastanza severa come lo stesso sindaco ha confermato sulla sua pagina Facebook.

DECESSI A VENEZIA E PROVINCIA
Luca Masato, 49 anni, di Santa Maria di Sala, è deceduto all’ospedale di Dolo.
Paolo Gatto, 85 anni, di Favaro, è deceduto all’ospedale dell’Angelo di Mestre.
Raffaele Zornetta, 58 anni, di Mira, è deceduto all’ospedale dell’Angelo di Mestre.
Camillo Carraro, 62 anni, di Mestre, è deceduto all’ospedale dell’Angelo di Mestre.
Nicola Crispo, 78 anni, di Spinea, è deceduto all’ospedale di Dolo.
Guido Rossin, 77 anni, di San Donà, è deceduto all’ospedale Covid di Jesolo.
Roberto Ceoli, 72 anni, di San Donà, è deceduto all’ospedale Covid di Jesolo.
Ivano Babbo, è invece deceduto nella casa di cura Rizzola.
Deceduti l’altro ieri, ma registrati ieri, venerdì: G. D., 71 anni di Fiesso d’Artico e I.I.M., 86 anni di Mestre.

Dal funesto ultimo elenco risaltano le età per nulla anziane di alcune vittime, pur sempre nel rispetto delle avvertenze che devono tenere conto di patologie pregresse e della distinzione della causa di decesso “per” coronavirus o “con” coronavirus.
Camillo Carraro, di Mestre, aveva 62 anni, Raffaele Zornetta, di Mira, aveva 58 anni, e Luca Masato, di Santa Maria di Sala, di anni ne aveva ‘solo’ 49.

A Mestre sta provocando molto cordoglio la scomparsa di Paolo Gatto, ottico dal nome ‘storico’ molto conosciuto nel territorio. Aveva 84 anni, è spirato all’ospedale di Mestre dove era ricoverato da qualche giorno.

I morti nel veneziano salgono così a 95 casi totali dall’inizio della pandemia.

I morti in Veneto, invece, sono stati 42 nelle ultime 24 ore.
35 persone sono decedute negli ospedali veneti, 2 in altre strutture territoriali e 5 nelle case di riposo.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor