Coronavirus, situazione nel veneziano

ultimo aggiornamento: 25/04/2020 ore 12:36

1573

Coronavirus, situazione nel veneziano

Coronavirus nel veneziano: i numeri scendono. “Solo” due i morti (che portano il numero totale a 197). I “casi” (gli attualmente positivi) per la prima sono invece meno di mille: 998.

Crescono, invece, i “nuovi casi”, mostrando nell’ultimo bollettino un aumento di 32, mentre il numero di ieri mostrava un aumento di casi di 29.


Venezia e provincia è stata colpita da 2.340 casi di coronavirus da quando è iniziata la pandemia. Le curve sono state altalenanti fino ad oggi ma subivano le influenze dei fatti del giorno, ad esempio: aumento dei tamponi della Ulss, scoperta di un focolaio in una casa di riposo, ecc.

Di certo c’è che i numeri ora stanno diminuendo, sia pur molto lentamente: i ricoverati nell’ultimo bollettino sono 202, tre in meno rispetto al giorno prima. 796 sono gli ammalati curati a casa (sintomi lievi): 19 in meno rispetto al giorno prima.

Sul campo dei nuovi ricoveri, da segnalarne uno nuovo all’ “Angelo” e due nuovi a “Villa Salus” (in area non intensiva).


Dal punto di vista dei dipendenti, si registrano le proteste di alcune categorie dell’Ulss. Le persone che lavorano all’ospedale dell’Angelo di Mestre, ad esempio, sotto l’egida ‘privata’ in virtù dei vari contratti dell’azienda con le ditte esterne, ad esempio, non avrebbero mai potuto eseguire un test. Si tratta di circa 300 lavoratori che appartengono ai settori delle pulizie, delle mense, dei servizi di prenotazioni e servizio cassa, delle varie segreterie dei reparti, della manutenzione, del guardaroba, dei bar, ecc.

DECEDUTI NEL VENEZIANO
Sono 197 le persone che hanno perso la vita con il virus fino ad oggi, con un bollettino odierno che mostra altri due nomi.

Elide Lovo, 83 anni, di Noale, è deceduta all’ospedale di Mirano.

Un’altra persona è deceduta all’ospedale di Dolo, ma di questa non sono state rese note le generalità.

RICOVERI NEL VENEZIANO

Ospedale dell’Angelo di Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 17
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 5
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 16
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 37
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 69
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Civile di Venezia
Ricoverati in reparti non intensivi: 8
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 9
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): +1
Deceduti: 11
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 22
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Mirano
Ricoverati in reparti non intensivi: 1
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 1
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 9
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 9
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Dolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 67
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 5
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 20
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -1
Deceduti: 62
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +3
Dimessi: 85
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1

Ospedale di Chioggia
Ricoverati in reparti non intensivi: 0
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 0
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 5
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Villa Salus Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 47
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2
Ricoverati negativizzati: 15
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -1
Deceduti: 5
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 71
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1

Ospedale di Jesolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 28
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -3
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 5
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 10
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -1
Deceduti: 24
Deceduti in più rispetto al giorno precedente: +1
Dimessi: 69
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +3

(*) Secondo la definizione dell’epidemiologo Pierluigi Lopalco, docente di Igiene all’università di Pisa, è ipotizzato che il Sars-Cov2 si comporti come gli altri virus e dunque un soggetto che sia stato infettato rimanga, una volta guarito, in qualche modo protetto sviluppando una forma di immunità. Sui tempi di durata dell’immunizzazione, al momento, non vi è certezza scientifica. Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano, ha spiegato che alcune patologie infettive danno immunità a vita, altre, come la Sars, hanno una copertura di circa un anno.
(**) Dal 17 aprile la Regione del Veneto comunica un solo aggiornamento quotidiano anziché due come in precedenza. Ciò potrebbe causare modeste discrepanze a causa del confronto con altre notizie più aggiornate.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here