Coronavirus, multa a giovani che bevono in gruppo senza mascherina. Controlli contro gli assembramenti

ultimo aggiornamento: 22/05/2020 ore 17:25

1384

Sicurezza a Marghera: controlli a tappeto dei Carabinieri, otto denunce

Coronavirus, multa a giovani che bevono e ascoltano musica in gruppo senza mascherine. Al via le sanzioni contro gli assembramenti.

Proseguono i controlli dei carabinieri sulla Fase 2 dell’emergenza epidemiologica da covi-19.


Non è mai cessata l’opera di monitoraggio e controllo da parte dei carabinieri della Compagnia di Mestre legata alla “Fase 2” all’emergenza epidemiologica, attraverso la vigilanza delle zone di competenza, in particolar modo sui parchi e negli altri luoghi di aggregazione, proprio per scongiurare i temuti effetti dell’eccessivo assembramento di persone e per vigilare sul corretto uso dei mezzi di protezione, mascherine e quant’altro.

La pattuglia della Stazione di Mirano, mercoledì sera, viene inviata con solerzia al parco pubblico di via Battisti, dove è stata segnalata la presenza di un nutrito gruppo di giovani che si sono riuniti senza rispettare le regole.

Giunti sul posto i carabinieri sorprendono una ventina di ragazzi, di varia estrazione, che si sono riuniti per bere e ascoltare musica, in spregio al rispetto delle distanze interpersonali e qualcuno imprudentemente anche senza mascherina.


La situazione, insomma, nonostante il costante richiamo al buon senso e anche considerando ogni buona intenzione da parte delle forze dell’ordine di non gravare sul momento di difficoltà per tutti, è decisamente insostenibile.

Ai militari non rimane scelta che identificare i presenti e far scattare le sanzioni amministrative, in tutto quindici, nei confronti dei giovani, extrema ratio per far capire a loro e a tutti coloro che pensano ad interpretazioni pericolosamente estensive che così si rischia concretamente di tornare al lockdown.

I servizi di controllo in funzione del rispetto delle norme del virus Covid-19 saranno intensificati maggiormente su tutto l’entroterra mestrino e in concentrazione massiccia in prossimità delle aree verdi, piazze e passeggiate prese d’assalto per le giornate decisamente miti, per vigilare su eventuali “illecite” aggregazioni di persone.

(foto di archivio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here