Cocaina dal Veneto orientale a Mestre: due arresti

ultimo aggiornamento: 17/02/2020 ore 19:38

286

Cocaina dal Veneto orientale a Mestre: due arresti

Un cittadino venezuelano di 34 anni e un colombiano di 43 sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo essere stati trovati in possesso di oltre 4 etti di cocaina e 1.020 euro in contanti, oltre a materiale necessario al confezionamento delle dosi.

Gli arresti sono stati effettuati a Porto Santa Margherita di Caorle (Venezia) al termine di indagini dei Carabinieri della Compagnia di Mestre che hanno scoperto un traffico dello stupefacente dal Veneto orientale alla stazione di Mestre, intensificato nel periodo di Carnevale.


I due sono stati fermati mentre si trovavano in un appartamento della località balneare.

I militari della Sezione Operativa del Nucleo Radiomobile di Mestre hanno perquisito l’abitazione trovando tre involucri con cocaina purissima, un bilancino elettronico, e il contante ritenuto provento di spaccio.

Secondo i militari dell’Arma si tratta dell’ennesima cellula di spaccio verso la terraferma veneziana, per cui sono in corso ulteriori accertamenti per poter scoprire anche la linea di rifornimento ed eventuali complici impiegati nello smercio al dettaglio.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here