Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
11.6C
Venezia
lunedì 01 Marzo 2021
HomeNotizie Venezia e MestreCentri Sociali e Comune di Venezia: ancora attriti e rivendicazioni

Centri Sociali e Comune di Venezia: ancora attriti e rivendicazioni

Centri Sociali e Comune di Venezia: ancora attriti e rivendicazioni

Non accenna a dipanarsi il conflitto fra Centri Sociali e il Comune di Venezia.
Questa volta sono state le foto pubblicate sul Gazzettino a mostrare gli effetti di un dopo-festa all’ex Paolini & Villani di Marghera, immagini che hanno rivelato sporcizia e abbandono di rifiuti nella zona.

L’ex fabbrica ha ospitato il concerto dei Subsonica con un pubblico di cinquemila persone. Subito sono arrivate le rimostranze di Veritas che informa di aver dovuto impiegare tanto tempo e molti addetti per ripulire la zona.

Il sindaco Luigi Brugnaro ha promesso una serie di accertamenti e indagini al fine di verificare le modalità e le attività del Centro Sociale Rivolta.

Da anni non si incontrano, non si comprendono queste realtà fra loro contrapposte in posizioni radicali.

Da una parte il Sindaco, che fin dalla sua campagna elettorale, prometteva di non dar spazio ai centri sociali, dall’altra, i centri stessi, come il Rivolta che asseriscono di aver pagato sempre gli affitti (30.000 euro l’anno), di essere in regola con la Siae rispetto il concerto, di essere portatori di occasioni, aggregazioni culturali per i giovani e di offrire socialità e ospitalità alle persone che ne hanno bisogno.

E’ evidente che non è possibile garantire per tutti, pur se il Rivolta ci prova, anche in collaborazione con i Servizi sociali del nostro Comune. E’ innegabile che fra la folla dei presenti al concerto, ci sarà stato qualcuno che non rispetta le regole della convivenza e che le conseguenze si possono trarre anche dalle foto riportate, ma il discorso non può esaurirsi qui.

Forse gioverebbe un tavolo di lavoro, scevro da pregiudizi al fine di far incontrare mondi diversi che pur si vivono accanto, nelle differenti posizioni e filosofie. Un tavolo collaborativo di reciproca responsabilità, per non perdere quelle ragioni che fanno muovere il mondo giovanile, che è quanto mai opportuno conoscere, prima di respingere.

Una reciproca collaborazione gioverebbe ad una imbarazzante situazione che si è venuta a creare, che mostra mondi separati nello stesso Comune, che ha bisogno di guardare avanti e nella giusta direzione.

Redazione

12/04/2016

(cod consu)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.