5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
12.3 C
Venezia
mercoledì 21 Aprile 2021
HomeCoronavirusA Caorle nonna Linda di 107 anni ha sconfitto il virus. I dati Covid e i vaccini in Ulss 4

A Caorle nonna Linda di 107 anni ha sconfitto il virus. I dati Covid e i vaccini in Ulss 4

«Abbiamo iniziato giovedì con la massiccia campagna di vaccinazione anti-Covid. Riceveremo 1440 dosi settimanali pertanto questo è il numero delle persone vaccinate nell’arco di 5 giorni settimanali. Il criterio di priorità è quello del rischio, ossia viene coinvolto in primis il personale sanitario, ma nel contempo è stato deciso a livello regionale di procedere parallelamente all’immunizzazione anche nelle case di riposo». Ad aver dato l’ultimo aggiornamento sullo stato della pandemia nel territorio dell’Ulss 4 è il direttore generale Carlo Bramezza, da San Donà sabato mattina. Non sono mancate le notizie positive: tra queste la guarigione dal Covid di nonna Linda Franzo, 107 anni di Caorle, ospite della casa di riposo Don Moschetta. Ha festeggiato da poco il compleanno e oltre alla longevità la nonna originaria di Jesolo ha pure sconfitto il virus: a fine novembre era risultata positiva al Covid, il 24 dicembre è arrivata la negatività al tampone che le ha permesso di festeggiare il compleanno con gli operatori della struttura. Sul fronte neonati, all’ospedale di San Donà alle 5.09 di oggi, 2 gennaio, è nato il primo bambino del 2021 nell’ambito di questa Ulss: 3 chili e mezzo, nato da mamma positiva al Covid residente nel portogruarese. La donna ha partorito nella nuovissima sala parto riservata alle donne positive al virus.

Contagi nei comuni

Sul fronte contagi il numero continua a rimanere elevato: «oggi sono 248 i nuovi positivi e sono 2142 i positivi attuali nel Veneto orientale. Alla luce di questo, oltre alla disponibilità del covid hospital di Jesolo, abbiamo predisposto, e possono essere attivati nel giro di poche ore, altri 42 posti letto negli ospedali di questa Ulss», ha affermato Bramezza.

L’ascesa dei contagi purtroppo non dà segni di inversione di rotta. Su scala settimanale sono state registrate 1361 positività due settimane fa, 1131 quelle della scorsa settimana ma già superate dal dato della settimana corrente (che si chiuderà domani) con 1178 positività. Complessivamente sono 2143 le persone attualmente positive nei 21 comuni del Veneto orientale, così suddivise: Annone Veneto 29; Caorle 122; Cavallino Treporti 103; Ceggia 60; Cinto Caomaggiore 21; Concordia Sagittaria 76; Eraclea 168; Fossalta di Piave 37; Fossalta di Portogruaro 45; Gruaro 16; Jesolo 327; Meolo 48; Musile di Piave 105; Noventa di Piave 61; Portogruaro 158; Pramaggiore 39; San Donà di Piave 450; San Michele al Tagliamento 38; San Stino di Livenza 148; Teglio Veneto 8; Torre di Mosto 84.

Ricoveri

Sul fronte ricoveri il covid hospital di Jesolo ospita attualmente 70 degenti in malattie infettive, 16 in terapia intensiva e 3 in terapia semi-intensiva. Oltre a questi 19 pazienti sono ricoverati al centro servizi Stella Marina e 16 in casa di riposo Rizzola di San Donà con la quale Ulss 4 ha ampliato la disponibilità da 25 a 50 posti letto per il ricovero di persone covid-positive. Nei giorni scorsi è entrato in funzione anche il primo covid-hotel, il residente Progresso di Jesolo che ospita persone positive, che non necessitano di particolari cure, ma che non sono in condizioni di rientrare al domicilio familiare in sicurezza. Nelle strutture residenziali del Veneto orientale sono 44 gli ospiti positivi su un totale di circa 1100.

Campagna di vaccinazione

Mercoledì è arrivata la prima tranche settimanale di vaccini e giovedì 31 dicembre è iniziata l’immunizzazione del personale sanitario: 150 dosi agli operatori ospedalieri di San Donà e 150 ai colleghi di Portogruaro. Ieri, 1 gennaio, la vaccinazione è continuata all’ospedale di Jesolo per 100 operatori sanitari. Oggi è in corso la vaccinazione di 150 operatori all’ospedale di San Donà, di 100 operatori sanitari territoriali dell’Ulss 4 operanti nell’area portogruarese e sempre oggi sono stati vaccinate 140 persone (tra ospiti ed operatori) del centro servizi Stella Marina di Jesolo. Domani vaccinazioni in ospedale a Portogruaro e al personale dell’Ulss 4 operante sul territorio sandonatese. Lunedì vaccini nella casa di riposo Francescon a Portogruaro e a seguire in tutte le case di riposo del Veneto orientale. Il tasso degli aderenti all’immunizzazione è estremamente positivo, infatti ad oggi è del 100%. Nessuna reazione avversa registrata tra il personale vaccinato.

L’appello

«Nonostante il lockdown e la chiusura delle scuole riscontriamo ancora numeri elevati di contagi – ha detto il direttore del dipartimento di prevenzione dell’Ulss 4, Lorenzo Bulegato – . Per questo motivo lancio un appello alla popolazione e la invito a continuare a mantenere le misure di buona igiene che abbiamo imparato. Ma anche chi è in attesa di esito del tampone faccia un piccolo sacrificio restando a casa in attesa del responso mantenendo le distanze anche in famiglia perché così eviterà eventualmente il contagio dei propri cari».

Data prima pubblicazione della notizia:

Una persona ha commentato

  1. Alla faccia delle statistiche. Siamo UNICI e, nella nostra unicità ognuno reagisce in maniera UNICA. Dita in venexan, la siora xe de i teleri de na volta, rivada a 107 anni SENXA VACCINI. GRANDE! Avete distrutto l’ambiente, ci fate mangiare, bere, respirare ed indossare porcherie, adesso ci finite con i farmaci. Votateli ed incolpatevi della trasmissione delle malattie pandemiche. El mondo xe dei furbi, i ignoranti lo fa’andar avanti.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor