Bilancio Regione Veneto ok, ma bisogna far fronte ai danni del maltempo

ultimo aggiornamento: 19/10/2014 ore 19:29

83

luca zaia regione veneto

Il Bilancio della Regione potrebbe essere definito ‘’d’oro’’, se non fosse per l’emergenza maltempo. Ieri in commissione è stato approvato il bilancio e la finanziaria previsti per il 2014: 8,45 i miliardi di euro di spesa e 237 milioni, da investire liberamente.

Dopo tre anni circa, di risparmi e tagli, il Veneto può contare su un bel gruzzoletto da metter via, se non fosse che dovrà utilizzarlo proprio per far fronte all’emergenza maltempo delle ultime settimane.

In attesa infatti, che il Governo dia il consenso allo stanziamento di aiuti economici per le zone alluvionate, il governatore Luca Zaia ha disposto che vengano investiti circa un centinaio di milioni di euro per far fronte ai danni subiti dalle frane e dal maltempo, attingendo proprio dai risparmi regionali.

Le voci degli Assessori alla Sanità (Luca Coletto), alla Mobilità (Renato Chisso) ed ai Lavori Pubblici (Massimo Giorgietti), si sono subito alzate. Essi infatti si occupano di materie che subiranno dei tagli maggiori.

Dario Bond e Piergiorgio Cortellazzo, il capo e vice capogruppo di Forza Italia in Regione, hanno precisato anche, che ai cittadini veneti non verrà chiesto nessun ulteriore esborso di capitale (niente tasse in più).

Contrari alla scelta di Zaia, l’opposizione Pd: ‘’Una manovra deludente, che offre risposte parziali ed inadeguate alle più acute emergenze che investono il Veneto, cioè l’ambiente, il trasporto pubblico e il disagio sociale’’ ha dichiarato Lucio Tiozzo.

Alice Bianco

[28/02/2014]

Riproduzione vietata

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here