5.7 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Basta alberghi a Venezia nei palazzi storici, o niente più finanziamenti

HomeUltime Notizie PubblicateBasta alberghi a Venezia nei palazzi storici, o niente più finanziamenti
la notizia dopo la pubblicità

Basta alberghi a Venezia nei palazzi storici

Basta alberghi a Venezia nei palazzi storici! Il monito, che lancia un vero e proprio grido d’allarme in soccorso dei palazzi di Venezia, dopo la decisione del rettore di Ca’ Foscari, Carlo Carraro, di venderne alcuni di proprietà dell’Università.
Il messaggio sui troppi palazzi storici in vendita è lanciato dai comitati privati che si occupano di trovare fondi per salvaguardare i beni artistici ed architettonici della città.

I comitati si stanno chiedendo se vale ancora la pena continuare a raccogliere fondi per «salvare» Venezia, di riunire amici e conoscenti organizzando cene di beneficenza in nome della bellezza della città. Dopo l’annuncio della vendita dei tre palazzi storici di Ca’ Foscari i comitati privati per la salvaguardia di Venezia non ne sono più così convinti e ipotizzano un possibile stop ai finanziamenti. «Ho ricevuto alcune lettere da nostri iscritti — spiega Umberto Marcello Del Majno, presidente dei comitati internazionali e anche degli Amici dei Musei di Venezia —. In molti si sono chiesti se avesse ancora un senso impegnarsi in questa battaglia cittadina culturale quando ad abdicare al loro ruolo sono le istituzioni per prime. Il concetto di “bene pubblico” si sta perdendo, lo snaturamento di Venezia è evidente. Vale la pena ancora di continuare?»

La preoccupazione maggiore riguarda i palazzi più prestigiosi, che venduti rischiano di diventare strutture alberghiere, rendendo così Venezia sempre più una città turistica. Umberto Marcello Del Majno, portavoce del comitato, dichiara: “Premettiamo che non critichiamo la voglia di ristrutturarsi dell’Università, perché riteniamo Cà Foscari e Iuav due delle perle della corona di Venezia, quindi imperdibili. Quel che ci preoccupa è che il vuoto di tre palazzi sia riempito solo da alberghi, perché questo significherebbe cambiare completamente il contorno abitativo.”

Del Majno si appella quindi alle autorità comunali, in special modo al sindaco Giorgio Orsoni: “Non sono un fanatico della programmazione pubblica ma un piano regolatore che indichi qual’è il bene comune ci vuole. Ho stima del sindaco Giorgio Orsoni e so quanto le decisioni siano difficili da prendere in questa città, ma l’Amministrazione deve essere responsabilizzata a trovare una soluzione perché dubito ci sia chi abbia voglia di finanziare una nuova Disneyland.”

Alice Bianco

05/12/2013

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...