21.5 C
Venezia
giovedì 05 Agosto 2021

Balzo dei decessi per Covid in Veneto, ma è un problema di trasmissione dati

Homemorti per CovidBalzo dei decessi per Covid in Veneto, ma è un problema di trasmissione dati

Balzo dei decessi dichiarati in 24 ore per Covid in Veneto, dato che ne vengono registrati 103 da ieri.
Il numero è contenuto nel bollettino regionale ufficiale ma è ritenuto “gonfiato” da un problema di trasmissione dei dati.
Il presidente Luca Zaia ha attribuito infatti il numero alto di decessi ad un ritardo nella comunicazione dei dati negli ultimi giorni.
I nuovi casi registrati da ieri sono 1.111, con il totale a 391.053.
Scendono gli attuali positivi, che sono 35.537 (-1.449), mentre prosegue la crescita degli ospedalizzati con 1.972 ricoverati nei reparti non critici (+3) e 323 nelle terapie intensive (+8).

Il Veneto, anzi, si potrebbe ritenere dià da “zona gialla” secondo il presidente.
“Il Veneto ha dati da zona ‘gialla’, che però non esiste più come classificazione fino a fine mese, avendo nelle proiezioni 0.96 Rt e un incidenza di 168,4…”, conferma il governatore.
“Aprile, però, lo faremo ancora tutti in trincea”.
Luca Zaia, commentando l’evoluzione regionale della pandemia, vede comunque una “pressione ospedaliera soprattutto a Verona e Padova, mentre si segnala una crescita a Treviso”.

“In generale – ha spiegato ai giornalisti – il Veneto non ha una curva flessa verso la discesa per quanto riguarda le terapie intensive e i ricoveri, oggi 2.398, che non sono pochi contro i 2.068 di marzo”.
“Dobbiamo venirne fuori – ha concluso – dobbiamo arrivare ad un giro di boa e iniziare la discesa, ma non sappiamo ancora quando raggiungeremo il plateau”.

» ti potrebbe interessare anche: “Zaia: “Da noi meno vaccini: l’Europa ha mandato burocrati a comprarli”

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.