Ater di Venezia, arriva l’App per gli inquilini

ultimo aggiornamento: 20/07/2020 ore 21:45

373

L'Ater di Venezia costituisce gruppo di lavoro per velocizzare le richieste di volture
Una App per gli inquilini dell’Ater di Venezia.

In un momento in cui l’emergenza sanitaria da Coronavirus impone limiti e restrizioni, distanze di sicurezza e qualche disagio per la fruizione dei pubblici servizi, l’Ater di Venezia promuove un’applicazione per il cellulare che renderà più semplice la vita dei suoi inquilini.

Si potrà fare richiesta di manutenzioni e volture, avere sempre a portata di mano, anzi di “clic”, la propria posizione dei canoni e Isee all’interno dell’Ater, comprese eventuali morosità.

L’applicazione dal nome “eW-housing Ater di Venezia”, è stata sviluppata dalla ditta Tecnosys Italia sarà scaricabile da settembre, gratuitamente, da “Play Store” o da “App Store”. Le informazioni per gli utilizzatori saranno riportate sul sito dell’Azienda territoriale di edilizia residenziale veneziana (www.atervenezia.it).

L’iniziativa innovativa è stata voluta dal presidente Raffaele Speranzon per facilitare la fruizione dei servizi da parte degli inquilini.

“Un’applicazione semplice e completa, utilissima agli inquilini – spiega Speranzon – che si colloca con maggior importanza in questo momento storico, dove a causa dell’emergenza sanitaria gli spostamenti degli utenti sono limitati e i servizi, pubblici e privati, soffrono di inevitabili disagi dovuti a limiti e precauzioni per il contenimento del virus. Proprio in quest’ottica – aggiunge Speranzon – dato quello che stava accadendo, abbiamo deciso di investire in questo progetto innovativo che semplificherà la vita dei nostri inquilini, anche una volta terminata l’elergenza. Pensiamo, ad esempio, a chi ha problema di mobilità, e fatica a recarsi all’Urp. E’ una scelta tecnologica mirata, progettata e sviluppata per l’Azienda di edilizia residenziale pubblica che sarà un punto di forza nell’efficientare i servizi”.

L’applicazione per i cellulari è stata realizzata dall’azienda specializzata Tecnosys Italia, e grazie al suo utilizzo sarà anche possibile snellire la mole di lavoro degli operatori Ater, in particolare di quelli dell’Ufficio Utenza, ed efficientare i servizi.

CHI POTRA’ UTILIZZARE L’APP

L’applicazione potrà essere utilizzata da tutti gli inquilini Ater autorizzati, con le proprie credenziali, e si potrà scaricare da “Play Store” o da “App Store”. Le credenziali (utente e password) saranno rilasciate dall’Ater di Venezia e l’App disporrà, in aggiunta al tradizionale sistema di autenticazione, anche quello tramite Spid (Sistema pubblico di identità digitale).

Per facilitare gli utenti ad abilitarsi all’utilizzo dell’App, è previsto un sistema di richiesta abilitazione direttamente dall’utenza.

La richiesta sarà visibile da un amministratore, un operatore dell’Ater di Venezia, che una volta identificato il soggetto come inquilino, invierà le credenziali all’indirizzo mail del richiedente.

Per gli inquilini ci saranno 5 aree funzionali in cui l’App si propone di dare una risposta.

– Appuntamenti; la possibilità di prenotare appuntamenti con gli uffici dell’Ater attraverso l’App.

– Consultazione; informazioni anagrafiche del titolare dell’affitto e della sua unità familiare, informazioni contrattuali, compreso le voci del canone, informazioni sulle bollette/fatture emesse con evidenza di quelle non pagate e con possibilità di procedere alla stampa.

– Richieste; tutto ciò che l’inquilino potrebbe chiedere allo sportello Urp, ma senza spostarsi, quindi selezionare un’azione (istanze) che intende avviare e che sarà gestita dal back-office dell’Ater: subentro, richiesta riduzione canone, variazione componenti nucleo familiare, richiesta cambio alloggio, comunicazione ospitalità provvisorie, richiesta di appuntamento presso la sede Ater.

– Segnalazioni; attivando questa funzione l’utente avrà al possibilità di inviare all’Ater di Venezia la segnalazione di un guasto, ad esempio, o di situazioni particolari.

– Comunicazioni; in questa sezione l’Ater comunicherà all’inquilino informazioni generali sugli uffici (variazioni orari di apertura, chiusura uffici, altro) e informazioni specifiche riguardanti l’utente di riferimento.

L’UTILITA’ ANCHE ALL’INTERNO DELL’AZIENDA

L’applicazione sarà poi utilizzata anche dagli operatori dell’Ater di Venezia, in particolare dai tecnici che svolgono sopralluoghi e manutenzioni.

L’app permetterà agli operatori di avere a portata di mano la situazione storica degli immobili che si andrà a ispezionare. Per i tecnici sarà inoltre possibile vedere la situazione in termini di fatturato (affitti emessi), di incasso e di mancati pagamenti (morosità). Infine, non meno importante, il riscontro alle richieste di interventi manutentivi, per guasti o simili, e il controllo degli alloggi sfitti.

Un server dedicato garantisce il massimo livello di sicurezza dei dati degli utenti e dell’azienda che non saranno mai replicati su altre banche dati esterne all’Ater.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here