Apparecchio ai denti: le soluzioni migliori per gli adulti

ultima modifica: 06/11/2020 ore 10:53

55

Apparecchio ai denti: le soluzioni migliori per gli adulti

Quando pensiamo all’apparecchio ortodontico immediatamente ci vengono in mente le soluzioni, ben poco gradevoli dal punto di vista estetico, che vengono proposte ai bambini. Effettivamente, il periodo migliore per intervenire e correggere eventuali difetti nell’allineamento dei denti sarebbe quello infantile. Nei bambini infatti è possibile ottenere ottimi risultati, che vengono conservati anche una volta che si raggiunge la maturità.


Questo tuttavia non significa che l’apparecchio non si possa mettere in età adulta. Al contrario, sono sempre di più coloro che decidono di ricorrere a questa opzione per poter finalmente sfoggiare un sorriso perfetto e privo di imperfezioni. D’altronde, va anche detto che oggi esistono delle soluzioni decisamente meno impattanti sull’estetica rispetto a quelle del passato.

Apparecchio invisibile: la soluzione migliore per gli adulti


L’ortodonzia per adulti non presenta grandi differenze rispetto a quella infantile, se non per la maggior attenzione che viene posta nel cercare soluzioni che siano esteticamente poco impattanti. Se infatti i bambini necessitano in molti casi di apparecchi ortodontici fissi, negli adulti spesso e volentieri si può ricorrere ad altre soluzioni, come quelli mobili o addirittura invisibili. Vediamo quali sono le alternative più consigliate al giorno d’oggi.

Apparecchio invisibile: Invisalign

Particolarmente gettonato al giorno d’oggi, specialmente quando si tratta di correggere un problema di disallineamento negli adulti, è Invisalign. Chiamato anche apparecchio invisibile, consente di ottenere dei risultati alquanto soddisfacenti in un tempo piuttosto ridotto e soprattutto senza rinunciare al proprio sorriso. Questo apparecchio in sostanza prevede l’applicazione di mascherine chiamate anche allineatori, che vengono realizzate su misura in base alle caratteristiche specifiche del paziente. Tali mascherine sono trasparenti e vanno cambiate ogni 4-6 settimane circa. La loro funzione è quella di spostare i denti in modo graduale, fino a renderli perfettamente allineati.

Il vantaggio maggiore di questa soluzione è che si tratta di un apparecchio mobile, che dunque si può togliere con facilità in qualsiasi momento. È dunque possibile lavare i denti o mangiare senza problemi ed impedimenti.

Apparecchio fisso: necessario nei casi più gravi

L’apparecchio invisibile oggi viene proposto come prima soluzione dagli specialisti, in quanto presenta numerosi vantaggi. Non sempre tuttavia è possibile correggere il difetto utilizzando Invisalign, perché dipende dalla gravità del problema. In alcuni casi è ancora necessario ricorrere all’apparecchio fisso, che presenta purtroppo alcuni inconvenienti.

Esistono tuttavia delle soluzioni che oggi consentono di ovviare ad alcuni dei limiti di questa soluzione tradizionale, dunque conviene parlarne con il proprio dentista.

Bite dentale: l’apparecchio mobile per chi soffre di bruxismo

In età adulta molte persone scoprono di soffrire di bruxismo, un disturbo piuttosto diffuso che non sempre viene diagnosticato con facilità. Chi è affetto da questa patologia, tende a digrignare i denti in modo inconsapevole, soprattutto durante la notte ma può avvenire anche in altri momenti della giornata. In questi casi, si utilizza un apparecchio differente chiamato bite dentale, la cui funzione è proprio quella di porsi tra un’arcata e l’altra ed impedire che i denti sbattano tra di loro.

StudioVirzì, Viale Abruzzi 69 Milano.
Dir. San. Dott. Mauro Virzì Citarra. Albo degli odontoiatri di Milano. N. iscrizione ordine 3134.
Informazione sanitaria ai sensi delle leggi 248/2006 e 145/2018.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here