venerdì 28 Gennaio 2022
7.5 C
Venezia

Antenna e ripetitori Vodafone a Burano con i carabinieri antisommossa

HomeLa ProtestaAntenna e ripetitori Vodafone a Burano con i carabinieri antisommossa

Antenna e ripetitori Vodafone a Burano con i carabinieri antisommossa

I residenti dell’isola di Burano avevano, nei giorni scorsi, provato con tutti i metodi civili e democratici ad opporsi all’installazione della nuova antenna 4G: raccolta firme, assemblea pubblica, e quant’altro, ma ciò non aveva fermato i piani del colosso delle comunicazioni.

Ieri era previsto lo sbarco in isola dell’antenna e dei trasmettitori per l’installazione e, come norma, era contro-prevista la presenza pacifica degli oppositori.

Solo che donne e bambini buranelli armati solo di cartelli e slogan si sono trovati opposti a militari.

Vodafone, infatti, per l’installazione della nuova antenna sulla torre dell’acquedotto di Burano ha chiesto l’assistenza dei carabinieri. Così anche agenti in tenuta anti-sommossa sono sbarcati sull’isola scortando l’arrivo della strumentazione scatenando ancora di più i mugugni per un’operazione che è diventata militarizzata.

Il fatto tecnico consisteva nel posizionare sulla torre dell’acquedotto di Burano tre ripetitori al posto di due antenne che prima l’operatore telefonico aveva nella proprietà di un privato.

Per permettere l’installazione i militari hanno creato un semicerchio protetto posizionandosi con gli scudi a copertura dell’ingresso, così i tecnici potevano lavorare indisturbati.

Le proteste dei residenti sono originate dal fatto che il sito si trova vicino all’asilo e alla scuola elementare.

La scena di uno schieramento di forze di polizia contro mamme e bambini non è piaciuta nemmeno a Ca’ Farsetti che pure aveva concesso l’autorizzazione alle nuove antenne.

L’assessore all’Ambiente Massimiliano De Martin aveva chiesto più tempo a Vodafone e contemporaneamente di analizzare siti alternativi per collocare le antenne. Ma il ministero dello Sviluppo Economico avrebbe intimato il rilascio della concessione. E’ certo comunque che le forzature suonano sempre coercitive nei confronti della comunità.

Della vicenda si stanno occupando ora anche i quotidiani locali. Scrive il Corriere del Veneto oggi in edicola: “L’antenna è stata installata contro la volontà dei residenti, avevamo proposto dei siti alternativi più lontani da case e scuole ma non ci hanno ascoltati, avevamo organizzato una protesta autorizzata e ci siamo trovati davanti agenti in tenuta anti-sommossa — dice Silvia Zanella, una residente — Vodafone ci ha presi in giro: non ha installato due antenne ma tre anche se al momento non sono 5G. E’ stata una giornata tragica ma faremo ricorso al Tar non ci arrendiamo”.

Affianca il gruppo di residenti l’associazione “Gruppo 25 Aprile” che promette battaglia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità

Gentile Redazione Le mando questo mio semplice scritto veda se ritiene utile pubblicarlo, grazie. Cari mezzi di informazione e istituzioni, vi vorrei più educativi, più propositivi, più costruttivi, più trasparenti e più verità. 1) Quando si parla di ambiente,...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Giardinetti Reali di Venezia: eliminate due balaustre per dar spazio ai trasporti turistici. Lettere

"Recinzione Napoleonica ripristinata a San Marco dopo 14 anni di battaglie e un esposto del Prof. Mozzatto, ma subito rimossi ben due tratti della storica balaustra per fare dei pontili turistici: continua lo scempio a Venezia per dal posto alle attività...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...