domenica 23 Gennaio 2022
-0.8 C
Venezia

Abusivi aggrediscono vigili con gli ombrelloni ai controlli in spiaggia, gli agenti: dateci i cani

HomeLido di VeneziaAbusivi aggrediscono vigili con gli ombrelloni ai controlli in spiaggia, gli agenti: dateci i cani

guardia di finanza cane antidroga

L’ennesimo episodio di violenza domenica è accaduto in pochi attimi: i vigili cominciano a sequestrare la merce, i senegalesi chiamano i rinforzi e arrivano altri venditori ambulanti abusivi per reagire e far mollare la “presa” ai vigili.
In qualche secondo i “rinforzi” dei senegalesi sono sul posto, staccano gli ombrelloni dalla sabbia e li usano per attaccare e allontanare gli agenti.

Le tattiche di ribellione alla forza pubblica, inoltre, stanno ora assumendo sagaci strategie da guerriglia. C’era un piano preciso dietro alle mosse degli abusivi: mentre gli agenti sequestravano merce contraffatta, gli stranieri hanno finto di scappare via simulando una fuga, così che i vigili possono aver abbassato la guardia.
In realtà pochi minuti dopo sono tornati, dopo aver chiamato i rinforzi, ed hanno attaccato in massa. Questa volta niente bastoni, alcuni di loro hanno staccato dalla sabbia gli ombrelloni, hanno attaccato le forze dell’ordine mandandone tre al pronto soccorso, mentre i loro colleghi si sono dovuti allontanare dall’arenile.

E’ un’aggressione premeditata in piena regola, che conferma un’estate di scontri tra venditori abusivi sempre più violenti e forze dell’ordine.
La situazione a Jesolo viene ora percepita come “scappata di mano” e il comandante della polizia locale, Claudio Vanin, per tentare di porvi rimedio, chiede che la sua squadra sia dotata di unità cinofile.

“Prendiamo atto della proposta: adesso la valuteremo”: risponde il sindaco di Jesolo Valerio Zoggia. I cani antisommossa, già in uso ai reparti nelle manifestazioni a rischio violenza, servirebbero per dissuadere i venditori abusivi lungo la spiaggia veneta.
Un provvedimento che, se verrà adottato, partirebbe non prima della prossima stagione estiva.

Redazione

16/09/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Brugnaro in situazione di conflitto di interessi? Interrogazione al governo

I terreni acquistati da Brugnaro all' "entrata" di Venezia oggetto di un conflitto di interessi? Lo chiede SI con un'Interrogazione, "Secondo un'inchiesta del quotidiano 'Il Domani', la giunta del Comune di Venezia, all'interno del piano per la mobilità sostenibile Venezia 2030, ha...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Venezia, gondoliere aggredito da turista perchè lo ha fatto scendere dalla gondola [video]

Venezia, gli anni passano ma le cose non cambiano. La cultura del turista che è convinto di entrare in una città finta, dove tutto è permesso perché "paga", non migliora. Anzi. L'ultimo episodio a dimostrazione di ciò ci è giunto in redazione...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Salvi abitanti delle isole: possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base

"Salvi", si fa per dire, gli abitanti delle isole: è possibile salire sui mezzi di trasporto con Pass-base fino al 10 febbraio. E' tutt'ora considerata un'eccezione, quindi il nuovo documento parla dei soli motivi di salute e di studio, ma è sicuramente...

Impiegati d’albergo: “Non siamo noi il male di Venezia, non dimenticateci”. Lettere

  "Anch'io voglio tornare a lavorare ma..." Breve racconto di una receptionist di un hotel di lusso   Ormai sono mesi che, con l'albergo chiuso, vivo solo "grazie" alle briciole della cassa integrazione. Voglio tuttavia ricordare a tutti che prima non era la terra promessa come...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?