Aeroporto, Gasparinetti: “Stop a facili utili, è ora di investire”

ultimo aggiornamento: 05/09/2020 ore 07:08

567

(Riceviamo e pubblichiamo).

Aeroporto, Gasparinetti: "Stop a facili utili, è ora di investire"

«L’aeroporto Marco Polo è un hub intercontinentale e non può erogare un livello cosı̀ basso di servizi. L’immagine della città passa anche dalla porta d’ingresso principale del turismo internazionale, che, come utente (frequent Alyer) non ho mai visto versare in una situazione cosı̀ desolante».


Lo afferma Marco Gasparinetti, candidato sindaco di Terra e Acqua 2020. Il concorrente alla carica di primo cittadino sposa la causa degli albergatori, che considerano il periodo della Mostra del Cinema fondamentale per la ripartenza: «Per Save era facile quando si trattava di macinare utili a valanga, ora che Venezia avrebbe bisogno di un aeroporto all’altezza della sua reputazione, la scelta della società è invece quella di mantenere chiuse molte attività , riducendo i costi e lasciando a casa moltissimi lavoratori, a cui va la nostra solidarietà».

Per rilanciare l’economia cittadina è necessario che ripartano gli investimenti, come stanno facendo moltissimi albergatori che, pur coscienti dell’impossibilità di riempire le camere delle loro strutture, stanno lanciando segnali al mondo. In questo, il ruolo dell’aeroporto Marco Polo è centrale per garantire un rilancio del turismo “di qualità”.

Nel programma di Terra e Acqua 2020 è sottolineato (da pagina 40) come il turismo su cui puntare sia quello pernottante, più che l’escursionismo di giornata. Terra e acqua vanno di pari passo, Mestre e Venezia devono lavorare mano nella mano con una programmazione che deve, decisamente, #cambiaremusica.


Domani, venerdì, durante la presentazione dell’assessore designato al turismo, alle 12.30 al Caffè Vergnano in campo San Giacometo a Rialto, sarà l’occasione per riflettere sulla visione di turismo di Terra e Acqua 2020. Marco Gasparinetti, dal 31 agosto scorso, si è inoltre trasferito a Mestre per condividere la quotidianità della maggioranza dei residenti nel territorio comunale. Un modo, questo, per esser più vicino alle esigenze dei cittadini

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Mostra del Cinema e aeroporto per la ripartenza?Forse dei milioni di turisti che avevano devastato la città?Non si era detto di ripartire con un’altra economia?Mi aspettavo progetti per case pubbliche, investimenti per economie non turistiche, lotta allo sfruttamento nel settore turistico e all’evasione fiscale, intensificazione dei servizi agli anziani, attività e divertimento per i pochi giovani rimasti, incentivi a formare famiglie e incentivi alle nascite a Venezia, riordino del trasporto pubblico (non più 40 minuti di bus per raggiungere l’Ospedale dell’Angelo dove ormai tutti devono andare…),
    Premesso che tra la maggior parte dei candidati non vedo molte speranze per Venezia,
    francamente da Terra e Acqua 2020 mi aspettavo qualcos’altro:…è diventata la lista degli albergatori (che investono tantissimo (?), ma si dichiarano in rovina e volevano i contributi dallo Stato: boh…), degli inquinantissimi aerei e Grandi Navi, e dei turisti, seppur “di qualità” (ma non si capisce quanti…)?
    Manca cementificare gli ultimi campi di terra per fare il nuovo stadio, la moltiplicazione dei taxi e gran turismo (seppur “per il turismo di qualità”…)…
    Pensavo si proponesse come lista per la tutela di Venezia e dei suoi cittadini, dell’ambiente e dell’ecologia, della residenzialità e vivibilità, ma forse mi ero sbagliato…: sono argomenti che sono in totale opposizione contesto con gli altri che ora sembrano avere il sopravvento, e che evidentemente portano più voti.
    Mi piacerebbe vedere qualcuno che davvero tutelasse Venezia e i suoi abitanti, e facesse un muro contro gli interessi opposti, battendosi a spada tratta e senza compromessi o tolleranze…
    Ma forse sono un sognatore, e i nuovi Napoleoni stanno ormai vincendo..
    Prof Fabio Mozzatto.
    Veneziano d.o.c.

Please enter your comment!
Please enter your name here