martedì 25 Gennaio 2022
7.6 C
Venezia

A Venezia si scavano una 20ina di rii. Stanziati 7,8 milioni

HomelavoriA Venezia si scavano una 20ina di rii. Stanziati 7,8 milioni

A Venezia si scavano un 20ina di rii: la Giunta ha approvato un finanziamento di 7,8 milioni di euro per lo scavo in umido. Si tratta di due importanti delibere che riguardano altrettanti progetti definitivi, comprensivi di quelli di fattibilità tecnica ed economica, per lo scavo in umido di 20 tra rii, approdi, darsene e rive per un totale complessivo di 7,8 milioni di euro finanziati con fondi derivanti da contributi del Ministero dell’Ambiente.

“Dopo i 4,5 milioni di euro stanziati negli scorsi anni dall’Amministrazione Brugnaro con i quali, dopo un lungo periodo di inattività, abbiamo riavviato lo scavo in umido dei rii – commenta Boraso – oggi andiamo a stanziare un ulteriore importante finanziamento per proseguire un’attività che ha come obiettivo quello di garantire la navigabilità delle nostre vie d’acqua. Un lavoro fondamentale per consentire non solo ai trasportatori, ai mezzi pubblici, alle imbarcazioni private, alle gondole di poter navigare tranquillamente, ma che garantirà anche il transito ai mezzi di emergenza come ambulanze, Vigili del Fuoco, Polizia, Carabinieri, Polizia locale, Protezione Civile e tutti coloro che devono poter contare di potersi muovere senza rischio di incagliarsi in tutta la Città. La Serenissima ha sempre tenuto pulite le vie d’acqua perché erano essenziali per la vita della Città. Ora dobbiamo continuare a farlo. Se venisse rifinanziata la Legge Speciale con uno stanziamento di 150 milioni l’anno per 10 anni, così come lo abbiamo richiesto all’unanimità in Consiglio comunale ancora ad ottobre del 2020, potremmo riprendere anche con lo scavo a secco che permetterà anche di consolidare le fondamenta dei palazzi e la sistemazione dei sottoservizi”.

Nello specifico, con la prima delibera si procederà allo scavo in umido di 9 rii, il ripristino dei relativi muri di sponda e la manutenzione dei “gatoli” presso i sestieri di San Polo e Cannaregio con un finanziamento di 4,3 milioni di euro. Si procederà quindi in Rio Amalteo, Rio de le Becarie, Rio de S. Boldo, Rio de S. Cassan, Rio de S. Maria Mater Domini, Rio del le Erbe, Rio dei Frari, Rio de S. Tomà e Rio de le Toresele.

Con la seconda delibera, invece, verranno stanziati 3,5 milioni di euro per interventi nei sestieri di S. Marco e di Castello. In particolare in Rio de l’Alboro o de le Ostreghe, in Rio de S. Ana, in Rio de S. M. Formosa, in Rio de Ca’ Michiel, in Rio de l’Orso, In Rio del Santissimo, in Rio de S. Zaninovo e del Remedio, in Riva del Vin, all’approdo di Ca’ Farsetti, alle Darsenette dell’Accademia e alla Darsena di Quintavalle

I lavori saranno appaltati da Veritas S.p.A. e i fanghi saranno conferiti nell’isola delle Tresse previa autorizzazione.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...