COMMENTA QUESTO FATTO
 

La Fiorentina abbatte il Chievo, Bentegodi espugnato 3-0

Dopo la vittoria con il Genoa, alla prima di Zdenek Zeman sulla panchina biancazzurra, in casa Pescara si guarda con moderato ottimismo alla trasferta del Bentegodi per la gara con il Chievo. Prima della partenza per il Veneto, il tecnico boemo ha parlato del match di domani, annunciando che scenderà in campo la stessa formazione di
domenica scorsa.

“Si dice che squadra che vince non si cambia e quindi dovrei riproporre la stessa formazione. Il Chievo? È una squadra che dà fastidio agli avversari. Una squadra a cui piace essere attaccata, sono messi bene in difesa, un undici esperto che ha anche vinto a Milano con l’Inter. Sanno gestire le partite secondo le situazioni e sanno quando poter osare e quando difendersi. Il Chievo sta facendo bene e lo dicono i risultati”. “Salvezza? Non facciamo tabelle. Dobbiamo pensare partita dopo partita e cercare il massimo, e se la squadra dimostra di avere la voglia di domenica scorsa possiamo giocarci tutte le partite. Dobbiamo migliorare, ma non chiedetemi dove perché non ve lo dico. Sono soddisfatto per l’impegno dei ragazzi e anche della loro curiosità di voler fare, capire. Fanno domande e questo è positivo. Dobbiamo fare ancora di più”.

Sull’entusiasmo della piazza, nonostante l’ultimo posto in classifica, Zeman non è meravigliato: “Il calcio a Pescara è stato sempre seguito. È chiaro che quando vinci dopo tanto tempo i tifosi sono contenti. Io mi auguro che la gente sia ancora al fianco di questa squadra anche se dobbiamo essere noi a far bene in campo”.

Sono 23 i convocati per la gara del Bentegodi. Restano a casa gli infortunati Bahebeck, Campagnaro e Gilardino,
oltre a Cubas.

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here