3.1 C
Venezia
sabato 04 Dicembre 2021

Vongole pescate rastrellando il fondale: chioggiotti fermati dai carabinieri

HomeCronacaVongole pescate rastrellando il fondale: chioggiotti fermati dai carabinieri
la notizia dopo la pubblicità

Vongole pescate rastrellando il fondale: chioggiotti fermati dai carabinieri

Pesca di frodo, lunedì sono stati fermati quattro chioggiotti a Mira che avevano già pescato abusivamente 70 chili di novellame di vongola, della specie “tapes philippinarum”.

E’ successo nel primo pomeriggio di lunedì: i quattro sono stati “pizzicati” dai Carabinieri del Nucleo Natanti mentre erano intenti a cercare i molluschi sotto la pioggia e il vento, a bordo di due barchini con tutta l’attrezzatura da sub necessaria: bombole e strumenti per rastrellare il fondale.

“Fishing in the rain”, che tanto ricorda il titolo della canzone interpretata da Gene Kelly è il nome che i Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia hanno dato a tutta una serie di controlli, ad ampio spettro, finalizzati al contrasto della pesca illegale dei molluschi che, tra barene e canali, è purtroppo diffusa in tutta la laguna a Nord ed a Sud della città di Venezia.

E anche ieri, grazie alla pioggia, i quattro pescatori non si sono accorti dell’arrivo del “drifting” dell’Arma che li ha sorpresi in flagranza nel canale dell’Avesa, a Mira. I carabinieri invece, nonostante le cattive condizioni climatiche, avevano notato movimenti sospetti nell’area e ci hanno messo poco a raggiungere la barca dei chioggiotti. I quattro, tutti noti ai militari per precedenti di polizia e per esser stati già fermati durante l’attività di pesca illegale, sono stati accompagnati alla caserma di San Zaccaria, dove sono stati controllati e multati.

Oltre alle quattro sanzioni amministrative, anche il sequestro dell’imbarcazione a motore e di tutta l’attrezzatura subacquea e di pesca. Il pescato, circa 70 kg di novellame di vongola della specie “tapes philippinarum”, è stato restituito alla laguna, perché ancora vivo: le reti sono state svuotate in zona “nursery”, nel tratto di canale in cui erano state tirate su.

E non c’è pioggia o freddo che tenga, il mercato del prodotto ittico presenta sempre una domanda costante di molluschi, e per questo anche le attività illecite di pesca, favorite da condizioni ambientali come le basse maree, il maltempo o la scarsa visibilità, continuano ad essere numerose e operative.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Venezia conserva l’ultimo “Mussin”, l’imbarcazione settecentesca che apriva la Regata Storica

Venezia: nascosta in uno squero, al sicuro, coperta da un telo che la protegge dalle intemperie e dal passare del tempo. Sola, con se stessa, memore degli splendori del suo passato e lontana dagli sguardi indiscreti di chi potrebbe restare deluso...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Molti lettori si saranno posti il seguente problema: se usufruisco di giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap, devo occuparmi di quest’ultimo in quel periodo a «tempo pieno», solo durante il normale orario di lavoro, oppure posso comunque utilizzare quei giorni anche per riposarmi e dedicarmi ad altre attività? Quali sono gli abusi? Quali sanzioni rischio?

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...