Ospedale dell’Angelo: attenzionati i contatti della famiglia di Taiwan. Ricoverata persona giunta al Marco Polo

ultimo aggiornamento: 12/02/2020 ore 07:47

22106

virus cinese famiglia taiwan e ricoverata all'angelo

Coronavirus, riceviamo e pubblichiamo precisazione dell’Ulss 3 Serenissima in tema di prevenzione della diffusione del virus cinese.

“L’Ulss 3 Serenissima ha svolto nei giorni scorsi la necessaria indagine volta ad individuare gli eventuali contatti avuti a Venezia dalla famiglia di Taiwan ora ricoverata in Cina dopo la diagnosi di contagio da CoronaVirus”.

“Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Ulss 3 Serenissima, allertato dalle competenti autorità, ha svolto secondo i protocolli un’analisi approfondita quanto al soggiorno veneziano dei soggetti, e a partire dalla ricostruzione così definita, i sanitari hanno proceduto alla puntuale osservazione dei contatti significativi.
Nessun elemento rilevante è finora emerso dall’indagine epidemiologica effettuata”.

“L’Ulss 3 Serenissima resta in costante collegamento con le autorità e gli enti di controllo nazionale e regionale, e monitora l’evolvere della situazione attraverso i propri organismi preposti alla gestione dell’emergenza CoronaVirus”.

L’azienda sanitaria precisa poi che lunedì è stato effettuato un ricovero – con tutte le precauzioni del caso – ma il caso non è definibile come ‘sospetto’.

“Dall’Aeroporto di Venezia nelle giornata di oggi è stata trasferita all’Ospedale dell’Angelo, con le precauzioni suggerite dall’emergenza in corso, una persona proveniente dalla Corea del Sud che presentava uno stato febbrile”.

“I sanitari dell’Angelo evidenziano come nemmeno per questo paziente sussistono i presupposti per parlare di un caso sospetto collegabile all’epidemia in atto in Cina. La persona in questione, su cui i sanitari stanno effettuando gli esami clinici, è in osservazione”.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here