COMMENTA QUESTO FATTO
 

'Virtuosi 2019', il Rotary premia le eccellenze della comunità

“Virtuosi 2019: Premio Rotary per le Eccellenze al servizio della Comunità”, un premio per il quale c’è tempo fino al 31 marzo per segnalare la professionalità ma anche la generosità di chi opera nella provincia di Venezia o nell’ambito della Città Metropolitana di Venezia.

Lo stabilisce la nuova iniziativa di un gruppo di dieci Club Rotary veneziani presentata venerdì 15 febbraio al Museo M9 di Mestre: Rotary di Venezia, Venezia Mestre Torre, Venezia Noale Dei Tempesta, Venezia Riviera del Brenta, Chioggia, Caorle, Portogruaro, S. Donà di Piave, Jesolo e l’Eclub (l’innovativa formula rotariana di affiliazioni e riunioni online, i cui soci possono risiedere in qualunque Paese del mondo), tutti appartenenti al Distretto 2060 (che riunisce gli 89 Club triveneti), che hanno unito le forze – sostenuti anche dal Distretto stesso – per assegnare un pubblico riconoscimento a chi, con il proprio impegno nell’attività professionale e/o imprenditoriale a servizio della società civile, costituisce un vero esempio dei valori etici promossi dal Rotary International.

Il premio di Virtuosi 2019 sarà, infatti, conferito a chi – non rotariano ne’ legato da vincoli di parentela ad un socio Rotary – sarà segnalato dalla comunità e considerato meritevole per competenza e rigore morale a servizio della comunità stessa.

Riccardo De Paola, Governatore del Distretto Rotary 2060 (nella foto), che ha presentato l’iniziativa accanto ai presidenti dei Club veneziani coinvolti, afferma: “Il Rotary è prima di tutto impegno morale e oltre un milione di rotariani in tutto il mondo sono variamente impegnati in moltissimi progetti, che noi definiamo ‘service’, che pur se molto diversi tra loro sono tutti legati dal comune denominatore del “servire al di sopra di ogni interesse personale”. Ce lo ha insegnato il nostro fondatore, Paul Harris, definendo il Rotary un “modello di vita che cerca di conciliare l’eterno conflitto tra il legittimo desiderio del proprio guadagno e il dovere di usarlo al servizio della comunità”. Ed è un modello di vita che siamo impegnati non solo a seguire ma anche a promuovere e a diffondere, convinti che esista una sorta di ‘contagiosità’ dell’agire rotariano. Per questo sono particolarmente orgoglioso dell’iniziativa promossa dai Club veneziani, che vogliono in questo modo evidenziare l’impegno dei professionisti che hanno scelto di andare, come noi, in direzione contraria alla crisi di valori che affligge il nostro Paese e il mondo intero. Ma anche sollecitare la comunità a riconoscerli e a segnalarli e, non da ultimo, ad imitarli”.

Il bando e i moduli per le candidature – da presentare entro il 31 marzo 2019 – sono scaricabili dal sito www.rotary2060.org .

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here