lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Vigili del Fuoco alla Fenice di Venezia il 29: è la loro Banda live in ricordo dell’incendio

HomeTeatro La Fenice di VeneziaVigili del Fuoco alla Fenice di Venezia il 29: è la loro Banda live in ricordo dell'incendio

Ricordare per ripartire: a 25 anni dall’incendio della Fenice, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco torna in Teatro con la musica. Si tratterà di un evento online per ricordare il coraggio dei Vigili del Fuoco ma anche e soprattutto per celebrare la straordinaria capacità del Teatro La Fenice di ripartire sempre grazie alla musica
Venticinque anni fa il terribile incendio che il 29 gennaio del 1996 distrusse il Teatro della Fenice.
Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, che di quell’evento fu il protagonista assoluto, ritorna in Teatro portando, questa volta, la musica interpretata dalla sua Banda, con l’intento di affermarne la funzione salvifica e consolatoria.
Indispensabile tanto quanto l’acqua che allora riuscì a domare il fuoco e che, grazie al valore e al coraggio delle squadre dei Vigili del Fuoco di Venezia riuscì a scongiurare un danno molto più ingente alle aree limitrofe e alla città tutta, la musica serve oggi a ricordare quell’evento ma vuole soprattutto guardare avanti, alla funzione che il Teatro La Fenice occupa da sempre quale tempio di cultura e luogo di convivenza civile, capace di adattarsi e di interpretare l’oggi.

“Venticinque anni fa Venezia vide bruciare uno dei suoi simboli, teatro dall’acustica straordinaria e protagonista da sempre della vita operistica, musicale e culturale non solo della Città ma anche del Paese e dell’Europa intera” – dichiara il Sindaco di Venezia Luigi Brugnaro – “La Fenice è uno “stato d’animo”, un’emozione che esce da quelle mura e pervade tutto il territorio metropolitano, ecco perché allora come imprenditore e oggi come sindaco, ce l’ho nel cuore. Appena possibile la riporteremo nelle scuole, come abbiamo fatto negli ultimi anni, perché i bambini e i ragazzi possano avvicinarsi al Teatro e rimanere affascinati dai nostri artisti, dagli strumenti, dalla musica, dal canto. La forza della musica, con questo concerto, entrerà nelle case di tutti. Insieme ai Vigili del Fuoco vogliamo celebrare la Fenice, vogliamo dire grazie ai tanti che l’hanno salvata e ricostruita, dimostrare di essere una Città resiliente e, con la musica, invitare il mondo intero a non rassegnarsi e a lottare”.
Aggiunge Dino Poggiali, Comandante dei Vigili del Fuoco di Venezia “Vogliamo dedicare il concerto della Banda del Corpo Nazionale a quei tanti, veneziani e non, che quel giorno c’erano e che hanno sofferto e trepidato con noi per le sorti non solo del ‘loro’ teatro, ma anche per la loro città e a chi, dopo l’evento, si è impegnato per tutelare Venezia da analoghi eventi. La maggior consapevolezza di quanto delicata sia la città ha all’epoca stimolato e accelerato un percorso virtuoso verso un maggior livello di protezione, raggiunto sia con la ricostruzione di un teatro solo apparentemente restituito “com’era”, ma in realtà dotato internamente di sistemi e dispositivi di sicurezza ancora oggi all’avanguardia e in continuo miglioramento”.

Venerdì 29 gennaio quindi, a partire dalle ore 16,30 in diretta streaming sui seguenti siti www.vigilfuoco.tv, www.teatrolafenice.it, www.comune.venezia.it, www.veneziaunica.it, in conformità con l’attuale momento di emergenza sanitaria, il Teatro La Fenice ripercorrerà quella tragica notte e la successiva fase di ricostruzione sino ad arrivare all’oggi attraverso un documentario, curato e condotto dallo scrittore Alberto Toso Fei con la regia di Tommaso Giusto, che combina video dell’epoca con interventi e interviste ai protagonisti di ieri e di oggi.
A seguire, alle ore 17.30, la Banda del Corpo Nazionale del Vigili del Fuoco, diretta dal Maestro Donato Di Martile, si esibirà in un concerto che propone un programma di generi musicali molto diversi: da Franz von Suppé a Niccolò Paganini, da Ruggero Leoncavallo a Giuseppe Verdi, da Charles Gounod a Leonard Bernstein, da Giacomo Puccini ad un omaggio a Ennio Morricone per chiudere con l’inno nazionale di Michele Novaro. Il concerto, condotto dalla giornalista Alessandra Mercanzin, vede anche la straordinaria partecipazione del tenore Francesco Grollo.

“Con un programma che spazia da Verdi, Puccini, Gerswhin e Morricone” commenta il Sovrintendente della Fondazione Teatro La Fenice Fortunato Ortombina “la Banda Musicale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ricorderà il 25° anniversario dell’incendio del Teatro La Fenice nel concerto in diretta streaming di venerdì. Quella notte del 29 gennaio 1996 i Vigili del Fuoco salvarono dalle fiamme la città. Sia questo concerto il segno della rinascita, non solo per noi del mondo dello spettacolo insieme ai nostri spettatori, ma per tutti, poiché per tutti sono la musica e la Fenice”.

A fianco dei Vigili del Fuoco, primi promotori dell’iniziativa che si compone di un approfondimento storico e di un momento musicale, sono il Teatro La Fenice, il Comune di Venezia e Vela Spa.
Un evento che si colloca tra le celebrazioni realizzate in occasione del 1600esimo anniversario della fondazione di Venezia.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Capodanno 2022 a Venezia e divieti: feste private con balli fino al mattino

“La serata continuerà fino alle 4:00”, “festa open bar dopocena”, “Dj set dance, revival, house”: con questi e altri slogan vengono pubblicizzati i vari party di Capodanno in programma nei palazzi e negli hotel di Venezia. Nonostante la “stretta” del Governo che...

“Venezia va rispettata, chiediamo ai veneziani il permesso per vederla”. Lettere

"Venezia va rispettata così come i veneziani...". Il senso di chiedere "permesso" segno implicito di rispetto quando si va in casa d'altri