giovedì 20 Gennaio 2022
4.3 C
Venezia

Veritas: a Venezia c’è chi si ostina a lasciare per strada le immondizie. Le sanzioni fino ad oggi

HomeVenezia cittàVeritas: a Venezia c'è chi si ostina a lasciare per strada le immondizie. Le sanzioni fino ad oggi

Veritas: a Venezia c'è chi si ostina a lasciare per strada le immondizie. Le sanzioni fino ad oggi
A Venezia, in molti casi, è difficile cambiare una mentalità radicata da anni, anche se essa riguarda igiene e decoro.

A Venezia, inoltre, le affittanze turistiche “non ufficiali”, sono un grosso problema anche per quanto riguarda i rifiuti. Tanto che per farle emergere e (magari) regolarizzarle il sindaco aveva pensato persino ad un “premio” per i più ligi: pass “premio” per gli ospiti.

Veritas comunica che va avanti senza sosta, e purtroppo non accenna a diminuire, la pessima abitudine di alcuni (residenti, operatori commerciali e turisti) di abbandonare sacchi e sacchetti con i rifiuti di casa o della propria attività dentro o intorno ai circa 900 cestini per i rifiuti da passeggio che sono collocati in città.

Un esempio eloquente è nella foto allegata, scattata alle 6 del mattino alla Giudecca, nei pressi del pontile Actv delle Zitelle.

Si tratta di comportamenti incivili e maleducati, oltre che espressamente vietati dai regolamenti e dalle norme comunali, la cui violazione prevede una multa di 167 euro.

Gli autori degli abbandoni (come dimostrano le dimensioni dei sacchi nella foto) sono sia operatori commerciali che residenti. Talvolta si tratta anche di turisti che soggiornano in appartamenti in affitto, che non sono adeguatamente informati delle modalità di conferimento dei rifiuti.

Per evitare che i gestori degli appartamenti in affitto (siano essi privati, società o agenzie immobiliari) diano agli affittuari notizie sbagliate o non le diano proprio, Veritas ha predisposto pieghevoli in più lingue, divisi per sestiere, che contengono tutte le informazioni e le modalità necessarie al corretto conferimento dei rifiuti. Oltre a essere scaricabili dal sito gruppoveritas.it, sono stati anche consegnati alle associazioni che riuniscono i gestori di affitti turistici e b&b.

Veritas, inoltre, ha realizzato l’app Scoasse (scaricabile gratuitamente da Google play e Apple store), nella quale sono riportati in mappa tutti i punti di raccolta dell’intera città, con gli orari e le modalità da seguire per conferire i rifiuti. Scoasse – che tra le altre cose segnala anche i punti di sosta turistici, le fontane e i bagni pubblici – è in italiano e in inglese.

I turisti che soggiornano in un appartamento (e che quindi devono gestire in proprio il conferimento dei rifiuti) devono solo indicare il periodo in cui si fermano e l’indirizzo della struttura. Riceveranno in tempo reale tutte le informazioni utili e saranno guidati verso il più vicino punto di raccolta dei rifiuti.

Veritas comunica inoltre che l’attività dei propri ispettori ambientali è rivolta anche a contrastare l’abbandono selvaggio dei rifiuti nel centro storico di Venezia.

Dall’inizio dell’anno, a Venezia, Murano e Burano sono state elevate per questo motivo 294 contravvenzioni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Dottoressa Maria Elena De Bellis sospesa per no al vaccino: 1500 assistiti devono cambiare medico

Dottoressa Maria Elena De Bellis, una professionista stimata alla quale i suoi 1500 assistiti si sono sempre affidati con fiducia. Sarà difficile per i suoi pazienti rinunciare a un rapporto solido e rassicurante, instaurato in un tempo di reciproco affidamento. Eppure quell’ambulatorio...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Ecco cosa si prova ad andar via dalla Venezia in cui si è nati. “Le lacrime durante il trasloco”. Lettere

In risposta alla lettera: “Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Di G.A. & D. Pugiotto La marsaria Quela matina del febraro sesantaoto Xe ga Liga la barca del Mario in fondamenta, e col careto del osto, che spussa de...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

I plateatici dei bar di Venezia tornano al loro posto?

I plateatici di Venezia torneranno al loro posto originale il 31/12/21 "rientrando" dalle espansioni concesse per compensare il lockdown.

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...