Venezia e turisti: sacchetti dei rifiuti e pass per gli ospiti certificati

ultimo aggiornamento: 07/06/2018 ore 09:23

170

Panettiere sfrattato a Venezia

Venezia e le affittanze turistiche “non ufficiali”, grosso problema: come farle emergere e (magari) regolarizzarle? Il sindaco promette un “premio” per i più ligi: pass “premio” per gli ospiti in modo da poter girare ovunque anche a varchi-tornelli chiusi.

“Le strutture alberghiere lo sono già, ma stiamo pensando anche a una certificazione del Comune per le strutture private che ospitano turisti. Senza di questa, i clienti magari non potranno avere un pass per girare liberamente in città in caso di chiusura dei varchi”.

Lo ha detto il sindaco Luigi Brugnaro, intervenendo a una seduta della commissione comunale turismo, per rispondere ad alcune interpellanze riguardanti il sistema di gestione dei flussi introdotto per la prima volta durante il ponte del 1 maggio e
ribadito in occasione del weekend del 2 giugno.

“Tra un anno – ha aggiunto – saremo con ogni probabilità in grado, attraverso un software, di calcolare in maniera oggettiva quante persone transitano in un determinato luogo. A quel punto la decisione di chiudere o meno i varchi non sarà più discrezionale”.

L’intenzione dell’amministrazione comunale è di certificare le strutture che ospitano turisti, in modo da garantire ovunque standard ricettivi adeguati, permettendo così ai loro ospiti di avere i pass con cui circolare liberamente in città anche in caso di pienone nelle giornate da bollino nero.

“Ma la certificazione del Comune -ha spiegato Brugnaro – la si otterrà solo se si sensibilizzerà il proprio cliente sulla necessità di rispettare Venezia – ha concluso Brugnaro – Si valuterà se consegnare dei sacchetti per i rifiuti alle strutture certificate con un numero corrispondente al nulla osta, in modo da capire se il turista si comporta in maniera corretta. Altrimenti pagherà anche il responsabile dell’alloggio”.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here