5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
21.2 C
Venezia
giovedì 17 Giugno 2021

Venezia, alta tensione tra no global e venetisti. Centri sociali con leone incappucciato

HomeNotizie Venezia e MestreVenezia, alta tensione tra no global e venetisti. Centri sociali con leone incappucciato

In Piazza San Marco i no global quest'anno hanno deciso di contestare sonoramente la presenza dei venetisti e sono giunti anche loro con la bandiera di San Marco, ma questa volta con un'orrenda rappresentazione con la testa del leone incappucciata

Venezia, alta tensione tra no global e venetisti. Centri sociali con leone incappucciato

Tensione, oggi, in Piazza San Marco a Venezia. Improvvisamente si sono “trovati davanti” per il 25 aprile no global e venetisti. Fortunatamente una situazione di forte contrasto che ha visto manifestazioni rivali solo con scontri verbali.

Sono volate parole grosse con slogan dei centri sociali ai quali qualche venetista avrebbe voluto replicare con decisione visto che la presenza dei primi è stata vissuta come una vera e propria provocazione.

La situazione è stata mantenuta sedata e poi controllata attentamente dalle forze dell’ordine pronte ad intervenire.

I venetisti da anni, in occasione del 25 aprile, scendono a Venezia per la festa del patrono – San Marco – con bandiere che riproducono il Leone alato simbolo dell’evangelista e della città.
La loro presenza è sempre stata controversa ma mai osteggiata in un giorno che è comunque di festa.

La loro concentrazione con significato politico non è consentita, infatti ogni anno viene vietata l’adunanza organizzata. Ogni 25 aprile però è corposa la loro presenza in Piazza San Marco con arrivi “spontanei” individuali, in quanto si sa che non è vietata la libera circolazione dei cittadini.

Da parte loro i no global quest’anno hanno deciso di contestare sonoramente questa presenza e sono giunti anche loro in massa in Piazza con la bandiera di San Marco, ma con la testa del leone incappucciata.

I no global hanno steso uno striscione e urlato una serie di slogan tra cui “il 25 aprile non è una ricorrenza ora e sempre resistenza”.

La loro presenza ha indispettito più di qualche qualche venetista e sono volati degli insulti tra le due fazioni (molto più numerosa quella dei ‘nostalgici’ della Serenissima sull’ordine delle centinaia di persone) ma poi il tutto è rientrato.
► 25 aprile in Piazza San Marco, Albert Gardin denunciato

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor