Venezia e spopolamento. Visman (M5S): “Servizi più efficienti e incentivi per chi decide di trasferirsi”

ultimo aggiornamento: 26/08/2020 ore 19:28

92

Venezia e spopolamento. Visman (M5S): "Servizi più efficienti e incentivi per chi decide di trasferirsi"

«È allarmante lo spopolamento a cui stiamo assistendo nella Venezia monumentale, ma anche nella terraferma. Riportare abitanti a Venezia è il vero punto per una rinascita della città. Se il trend continuerà di questo passo, Verona ci supererà come numero di abitanti e diventerà la città più popolosa della regione» Così Sara Visman, candidata sindaca e unica donna a contendere lo scranno di Cà Farsetti, illustra le proposte del Movimento 5 Stelle per invertire la tendenza: «Servono maggiori incentivi a chi decide di trasferirsi e di risiedere nel nostro territorio.»

Secondo Visman inoltre «È fondamentale attirare anche chi decide di spostarsi per lavoro, penso ad esempio a medici e ricercatori. Se le condizioni di vita e i servizi fossero favorevoli, queste persone potrebbero decidere di rimanere in pianta stabile nel nostro Comune.»


Anche il tema del trasporto pubblico infatti, secondo la candidata sindaca, è decisivo per ripopolare Venezia: «Avere un servizio di TPL di qualità, con collegamenti sicuri, certezza di orari e frequenza delle corse – sia per gli autobus che per i vaporetti – può rappresentare un elemento importante per evitare “l’effetto spopolamento” che mina la sostenibilità futura della nostra città, fuori dalla deleteria monocultura turistica»

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Vista la situazione di affollamento dei vaporetti e non solo, spero che la candidata Visman chieda subito l’intervento del Commissario all’emergenza Covid 19 Angelo Borrelli, del Prefetto, e i suoi ministri e deputati 5 stelle un intervento anche in base alla specificità di Venezia, che ha praticamente solo il trasporto pubblico per muoversi, e che venga effettuato il raddoppio immediato dei mezzi, o STOP immediato anche alla mostra del cinema del Lido.
    Il Comune intanto rinunci, se non l’ha già fatto, alla quote dei biglietti dei turisti come ha fatto per i proventi del Casinò.
    Pare invece Comune ed Actv, di fronte ad annunci apparsi sui giornali di potenziamento dei servizi, abbiano invece tagliato la linea 6 diretta P.Roma – Lido proprio sabato e domenica, in piena stagione balneare e alla vigilia della Mostra…! Mentre della linea 7 diretta Murano, negli avvisi di modifica del servizio affissi ai pontili, decorrente il 24 agosto, non c’è traccia…
    I soldi per non infettarsi nei mezzi pubblici bisogna trovarli, ancor prima di quelli per Mostre del Cinema, Biennali, Regate e Vogalonghe!
    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia.

Please enter your comment!
Please enter your name here