Ponte della Costituzione o della sopravvivenza: dopo i vetri, le strisce

ultimo aggiornamento: 01/02/2017 ore 21:26

1808

Ponte della Costituzione o della sopravvivenza: dopo i vetri, le strisce

Il Ponte della Costituzione (conosciuto come ponte di Calatrava a Piazzale Roma) non smette di far parlare di sè. Il tema di oggi è ancora il pericolo dello scivolo sui gradini, con una piccola, nuova polemica di fondo, però.

Insula aveva provveduto ad applicare sui bordi dei famigerati gradini di vetro temperato strisce antiscivolo poche settimane fa. Oggi queste striscioline si stanno staccando peggiorando la situazione, se possibile: oltre al pericolo del vetro sdrucciolevole con freddo, umidità e ghiaccio, c’è la possibilità di inciampo visto che le strisce con l’arrivo dell’umidità gelida si staccano in ordine sparso rimanendo, infide, distese disordinatamente per terra.

E mentre i pendolari del Ponte hanno imparato che conviene attraversare sulla parte centrale del ponte, fatto di “masegni”, nel frattempo è stata informata Insula, ma non è che possa fare granché. L’assessora ai Lavori pubblici Francesca Zaccariotto ricorda che per la posa in opera di queste strisce serve un macchinario particolare che riscalda e asciuga le superfici, ma con queste condizioni meteorologiche “C’è poco da fare…”. Dichiara l’assessora … prima di ricordare che il Ponte è stato ereditato dalla Giunta precedente.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Laura Beggiora
Giornalista, speaker radiofonica e presentatrice tv. Curatrice di eventi di cronaca e mondani, si e' trasferita in Veneto dopo lunga permanenza in Toscana. Ospite in alcune trasmissioni di Canale 5, e' attenta osservatrice del territorio che sente come casa e promuove ad ogni occasione.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here