martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

HomeMulte e sanzioniPipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Pipì in calle e bevute vicino ai monumenti: multa e daspo per 4 giovani in campo Santa Margherita.
Continuano i controlli della Polizia locale nelle aree più frequentate della movida notturna sul territorio. Nella serata di ieri, sabato 4 dicembre 2021, gli agenti del Nucleo operativo, in abiti civili, aiutati dal personale del Pronto impiego, hanno fermato in Campo Santa Margherita quattro giovani, poco più che maggiorenni, che sono stati sanzionati e resi destinatari ognuno di un Daspo di 48 ore per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Nello specifico, un primo gruppo di tre ragazzi è stato individuato nelle vicinanze di un monumento, con i giovani intenti a consumare bevande alcoliche in bottiglie di vetro. I ragazzi, uno residente a Venezia, uno a Mestre, uno a Spinea, sono stati sanzionati e “daspati” per 48 ore dalla zona, per aver violato la norma riguardante la circolazione al di fuori degli spazi consentiti con bottiglie in vetro.

Ulteriori controlli, sempre in Campo Santa Margherita, hanno permesso di fermare un giovane che si portava all’interno di una calle, ai margini del Campo, per urinare. Anche per lui, appena maggiorenne e residente nell’hinterland veneziano, sanzione amministrativa e ordine di allontanamento per 48 ore dalla zona.

“Sono ormai decine le sanzioni e i Daspo inflitti a soggetti problematici per la sicurezza urbana nella zona di Campo Santa Margherita nei fine settimana”, ha fatto sapere la Polizia locale.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

2 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Sono d’accordo nel dare una multa per questi comportamenti ma anche il Comune dovrebbe offrire più servizi igienici pubblici e sistemasse anche più cestini per i rifiuti, in modo che ognuno possa trovarne uno almeno entro un raggio di 100-200 metri.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Banchi souvenir in Piazza San Marco: più grandi e più ordinati

In arrivo nuove regole per i banchi di souvenir in piazza San Marco: stamani il sopralluogo sul posto  dell'assessore Costalonga. Il Comune è infatti al lavoro per riformare il vecchio regolamento per gli ambulanti del mercato di piazza San Marco, risalente al...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

Cinema Santa Margherita: avevamo i pantaloni corti

La Venezia che era. Quella in cui siamo nati e cresciuti. Per molti l'unica vera, intesa come città. La foto risale agli anni 50-60. A quei tempi la città era ricca di sale cinematografiche che attiravano sempre un grande pubblico soprattutto nei...