19 C
Venezia
lunedì 27 Settembre 2021

Venezia, non vuole la mascherina scesa da un volo: interviene la polizia di frontiera

Homemascherine per coronavirusVenezia, non vuole la mascherina scesa da un volo: interviene la polizia di frontiera

“Coronavirus tornerà in autunno”, le parole di Ricciardi. "Emergenza tutt’altro che conclusa"
Venezia, non vuole saperne di indossare la mascherina dopo esser sbarcata da un volo proveniente da Istanbul.

Gli operatori della polizia di frontiera sono dovuti intervenire all’aeroporto Marco Polo di Tessera e hanno sanzionato una cittadina italiana che si rifiutava categoricamente di indossare la mascherina.

E’ successo lunedì 26 ottobre 2020, la donna, identificata come C.C., pluripregiudicata, si trovava a bordo di un volo proveniente da Istanbul e ha mantenuto un atteggiamento poco collaborativo anche con gli operatori di polizia al momento dell’atterraggio, ritardando la fase di sbarco per tutti i passeggeri del suo volo.

Non c’è stato niente da fare: la donna, vuoi per proprie convinzioni personali o per una presa di posizione, non voleva saperne di indossare il dispositivo di protezione anti-covid.

Dopo essere stata più volte invitata ad indossare i dispositivi di protezione, in ottemperanza alle normative anti Covid, e aver manifestato l’ennesimo rifiuto, la viaggiatrice ostinata è stata accompagnata dagli agenti presso gli Uffici della Polizia di Frontiera e sanzionata per inottemperanza al vigente Dpcm.

Gli ultimi mesi vedono la Polizia di Frontiera impegnata oltre che nell’attività specifiche di verifiche di frontiera in aeroporto, anche nel sovrintendere al rispetto delle disposizioni del DPCM per il contrasto alla diffusione del COVID-19 .

Lunedì 26 ottobre, gli operatori della Polizia di Frontiera presso l’Aeroporto Marco Polo di Venezia hanno sanzionato una cittadina italiana che si rifiutava categoricamente di indossare la mascherina.

La donna identificata per C.C., pluripregiudicata, a bordo di un volo proveniente da Istanbul ha mantenuto un atteggiamento poco collaborativo anche con gli operatori di polizia al momento dell’atterraggio, ritardando la fase di sbarco per tutti i passeggeri del suo volo.

Dopo essere stata più volte invitata ad indossare i dispositivi di protezione, in ottemperanza alle normative anti Covid, e aver manifestato l’ennesimo rifiuto, è stata accompagnata dagli agenti presso gli Uffici della Polizia di Frontiera e sanzionata per inottemperanza al vigente Dpcm.

Gli ultimi mesi vedono la Polizia di Frontiera impegnata oltre che nell’attività specifiche di verifiche di frontiera in aeroporto, anche nel sovrintendere al rispetto delle disposizioni del Dpcm per il contrasto alla diffusione del Covid-19 .

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor