Venezia, l’ordinanza di riapertura dei cimiteri

ultimo aggiornamento: 27/04/2020 ore 12:41

473

Venezia, l'ordinanza di riapertura dei cimiteri

Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, in tema di provvedimenti per arginare la diffusione del coronavirus, ha firmato ieri un’ordinanza che, recependo l’ordinanza n. 42 del 24 aprile 2020 del presidente della Giunta regionale del Veneto, prevede la riapertura da oggi, lunedì 27 aprile, dei cimiteri comunali.

L’accesso ai cimiteri di Mestre, Marghera, Chirignago, Zelarino, Favaro, Campalto, Dese, Trivignano, Murano, Burano – Mazzarbo, Lido, Malamocco, S. Erasmo, Pellestrina e S. Pietro in Volta – si legge nel provvedimento – è consentito tutti i giorni della settimana, compresi i festivi, dalle ore 10 alle 18.

Il cimitero di San Michele in isola sarà invece riaperto a partire da mercoledì 29 aprile, dalle ore 10 alle 15, sette giorni su sette. L’orario di accesso alla struttura veneziana – si specifica nell’ordinanza – è opportunamente modulato con l’orario di uno specifico servizio pubblico di navetta, predisposto dall’azienda affidataria del trasporto pubblico locale, su indicazione del Comune di Venezia, per la durata dello stato di emergenza.

Anche nei cimiteri si dovrà rispettare l’obbligo di distanziamento di almeno un metro tra le persone e usare mascherina e guanti (o in alternativa garantire l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante). Tali misure saranno illustrate con apposita cartellonista all’ingresso di ogni cimitero, al quale si potrà accedere da un unico varco.

La Polizia locale vigilerà sul rispetto delle indicazioni contenute nell’ordinanza.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here