Venezia, da domani aria più pulita con livello “verde”. Rientra la soglia di Pm10 nell’atmosfera

ultimo aggiornamento: 21/01/2020 ore 10:35

446

Lettere. Smog a Venezia: altro Flop pure con la seconda ordinanza?
Venezia, da domani aria più pulita con livello “Verde”. Il riscaldamento però dovrà raggiungere un massimo di 21 gradi in case e uffici, e di 19 gradi nelle attività industriali.

L’osservatorio regionale della qualità dell’aria Arpav comunica che, dopo le giornate di maltempo dei giorni scorsi, è rientrata la soglia di PM10 presente in atmosfera. Pertanto nel Comune di Venezia da domani, martedì 21 gennaio, torna il livello 0 “Verde”.

Nello specifico il livello “Verde” vieta la circolazione dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle ore 18.30 di: ciclomotori e motocicli Euro 0 a due tempi; autovetture ad uso proprio alimentate a benzina Euro 0 e 1 e diesel Euro 0, 1, 2, 3; veicoli commerciali diesel euro 0, 1, 2, 3.


Per quanto riguarda l’utilizzo degli impianti termici, il riscaldamento potrà raggiungere un massimo di 17° C (+2° di tolleranza) negli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e di 19° C (+2 di tolleranza) in tutti gli altri edifici. E’ prescritta inoltre una riduzione di 2 ore del periodo massimo consentito, da attuarsi dalle ore 16 alle ore 18 di ogni giorno, per l’esercizio degli impianti termici alimentati a combustibili liquidi o solidi. Per quanto riguarda il riscaldamento domestico a biomassa legnosa è vietato l’utilizzo degli impianti di classe 1 e 2.

E’ inoltre vietato l’abbruciamento all’aperto, con deroga, in caso di necessità, di combustione per la tutela sanitaria di particolari specie vegetali.
Per ulteriori informazioni e approfondimenti si può consultare la pagina web https://www.comune.venezia.it/it/content/misure-contenimento-dei-livelli-concentrazione-pm10.
Venezia, 20 gennaio 2019


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here