2.8 C
Venezia
martedì 30 Novembre 2021

Veleziana oggi: un successo con record di iscritti

HomeVelezianaVeleziana oggi: un successo con record di iscritti
la notizia dopo la pubblicità

Tante le barche con le vele colorate che oggi hanno salpato il bacino di San Marco.
E chi fin dalla partenza ha capito di non riuscire a vincere, si è comunque goduto il ritorno baciato dal sole e dalla brezza di questa bellissima domenica d’ottobre.
La barca a vela vista come uno stile di vita, quello di chi ama il mare e stare all’aperto, di chi al motore preferisce la forza del vento.
E’ uno sport dove non ci si improvvisa, per navigare occorrono competenza e strategia, quella che si è vista oggi in mare per calcare le folate di vento a 10 nodi con una marea contraria alla direzione d’arrivo.

Sono giunte da tutte Italia le barche, e non solo, una ventina in più rispetto allo scorso anno e in costante ma lenta crescita perché finalmente questo sport, spiegano i velisti, non viene più visto solo come come un hobby per pochi, costoso e di settore, per imparare ad andare in barca a vela non serve avere una barca ma iscriversi ai corsi tenuti dagli esperti.
Anche i bambini possono praticarlo, alla Compagnia della Vela sono circa 200 i bambini iscritti ai corsi per svolgere un’attività salubre, all’aria aperta che stimola intuizione e amore per il mare.

“Una regata unica al mondo – spiega il presidente della Compagnia della Vela Pier Vettor Grimani – che parte dal mare e arriva nel cuore di Venezia, che quest’anno vanta un record di iscritti, 220 barche, segno che la manifestazione piace dal punto di vista tecnico che per la cornice e il paesaggio”.

“Un’organizzazione complessa – gli fa eco il segretario Stefano Zanchi – quella della Veleziana, giunta oggi alla sua IV edizione, iniziata già alcuni mesi fa e questa mattina si sono visti i risultati dell’impegno profuso”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Vaporetto da Lido: 7,50 euro e ammassati come animali”

Riceviamo e pubblichiamo. La lettrice prende spunto da una segnalazione precedentemente ricevuta in cui si dice: "Centinaia di persone costrette a stiparsi all’interno di un imbarcadero chiuso nell’attesa di un vaporetto che passa ogni 30 minuti. È stato ridotto il numero di...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Lettere

In merito alla "lettera al giornale":  “Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Malore fatale: a Cà savio morto 41enne

Un altro malore fatale. La sventura colpisce di nuovo a Cà Savio. Vittorio Gersich, 41 anni, del posto, è morto venerdì sera forse a causa di un attacco di cuore improvviso. Il 41enne si è accasciato per strada, poco distante dalla sua...

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia

Prende il viagra: la moglie chiama la polizia. 82 anni, dopo avere preso la pillolina blu ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie. Ma la donna, sua coetanea, ha avuto paura "dell'impeto" ed ha chiamato la polizia.  E' inutile descrivere...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".