COMMENTA QUESTO FATTO
 

Ubriaco fa il finimondo a San Donà perchè non gli servono più da bere

Ubriaco fa il finimondo a San Donà all’interno di un noto pub. In evidente stato di alterazione alcolica, chiedendo insistentemente che gli venisse dato da bere, all’ennesimo rifiuto del barista, ha dato in escandescenza fino all’arrivo di una pattuglia dell’Arma intervenuta su richiesta dei proprietari del locale.

I fatti risalgono a questa notte, alle 24 circa, quando i militari intervengono per allontanare il soggetto, noto pluripregiudicato del posto con precedenti per ubriachezza, guida in stato di ebbrezza violenza e resistenza a P.U., che stava infastidendo gli avventori a causa di una smodata assunzione di sostanze alcoliche.

Alla vista dei militari, che con calma hanno cercato di accompagnarlo fuori, ha cominciato a dare in escandescenza in maniera violenta, spintonando i militari che a quel punto per tutelare l’incolumità anche dei presenti si son visti costretti ad ammanettarlo e condurlo in caserma.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Condotto in camera di sicurezza è dovuta intervenire successivamente anche un autoambulanza del Suem 118 poiché il soggetto, in forte stato di agitazione, continuava costantemente a dare calci, pugni e testate alla porta ed alle pareti della camera di sicurezza, procurandosi delle lievi lesioni. Curato e sedato, al termine delle formalità di rito è stato dichiarato in stato di arresto per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e questa mattina è stato condotto presso il Tribunale di Venezia per lo svolgimento del processo per direttissima al termine del quale I.C., 50enne del luogo, è stato condannato alla pena di 6 mesi e 20 giorni di reclusione, senza l’applicazione di misura cautelare in attesa di condanna definitiva.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here