venerdì 21 Gennaio 2022
1 C
Venezia

TUNISINO UBRIACO, SENZA PERMESSO SOGGIORNO, CON ARMI ADDOSSO, SU AUTO RUBATA , TENTA DI INVESTIRE AGENTE | Per fuggire con l'auto

HomeVenezia cittàTUNISINO UBRIACO, SENZA PERMESSO SOGGIORNO, CON ARMI ADDOSSO, SU AUTO RUBATA , TENTA DI INVESTIRE AGENTE | Per fuggire con l'auto

VENEZIA | Momenti di paura nelle prime ore di questa mattina sulla strada statale “Romea”. Tutto comincia con lo squillo di una telefonata verso le 4.00 del mattino che segnala alle forze dell'ordine il furto di un'auto, una Fiat Croma, in Provincia di Padova. Una volante del Commissariato di Chioggia si porta sulla strada statale “Romea” per raggiungere il luogo del furto ma appena gli agenti arrivano vicino alla rotonda di Valli di Chioggia, scoprono una terribile sorpresa, pochi istanti prima un mezzo autoarticolato era passato sopra la rotonda dopo avertravolto alcuni lampioni.
Proprio in quel momento uno degli agenti, occupato a segnalare l'incidente in modo da renderlo visibile agli automobilisti, è stato avvicinato da una donna che ha voluto segnalare la condotta pericolosa di un'altro automobilista sulla stessa statale.
L'agente riesce ad individuare la vettura segnalata dalla donna, una Fiat Punto di colore blu, intima l’alt all’individuo alla guida che, invece di arrestare, riparte alla velocità  della luce tentando di investire il secondo poliziotto fermo a pochi metri di distanza.
Solo la prontezza dell’agente, accortosi di quanto stava accadendo, gli ha permesso di salvarsi gettandosi di fianco e riportando solo una contusione ad una gamba che il pronto soccorso ha poi giudicato guaribile in 5 giorni.

La macchina in fuga ha percorso gran parte della rotatoria contromano, per poi fermarsi a causa del traffico veicolare che ormai era fermo, impedendo all'automobilista qualsiasi altra via di fuga. Così, dalla Fiat Punto Blu ormai ferma esce H.S., cittadino tunisino di 30 anni, senza fissa dimora e privo di permesso di soggiorno che scappa a piedi verso la campagna abbandonando l'auto nella speranza di riuscire a sfuggire dagli agenti.
Alla fine il tunisino è stato inseguito e catturato dagli agenti vicino alla recinzione di un’abitazione privata: l’automobilista sconsiderato, e evidentemente ubriaco, era anche sprovvisto anche di documenti d’identità .

Dulcis in fundo, la macchina che il tunisino guidava tanto spericolatamente è risultata rubata il 15 ottobre scorso nella località  di Porto Viro, a Rovigo, dal cortile di un’abitazione privata.
E ancora non finisce qui, perché con il successivo controllo, all’interno della Fiat blu, sono stati trovati 3 coltelli a serramanico, posti sotto sequestro.

Portato al Commissariato di Chioggia, l’uomo ora è in stato d’arresto per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre al terminale interforze del Ministero dell’Interno sono emersi altri precedenti provvedimenti a carico del tunisino, tra cui un arresto per rapina (nell’ottobre 2010) ed altri reati contro il patrimonio e contro la legge sugli stranieri.

Giorgia Pradolin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[18/10/2012]


titolo: UBRIACO, SENZA PERMESSO SOGGIORNO, CON ARMI ADDOSSO, SU AUTO RUBATA TENTA DI INVESTIRE AGENTE | Per fuggire con l'auto
foto: POLIZIA POSTO BLOCCO (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Amira Willighagen: il video della bambina di 9 anni che fa sbiancare i giudici di Holland got talent

Amira Willighagen è una bambina olandese assolutamente normale, se non fosse per il fatto che ha un dono eccezionale, e il video qui sotto lo sta a dimostrare. Per lei si sono scomodati i più famori critici internazionali, e c'è chi addirittura...

Rapinano delle scarpe un 14enne coltello alla gola: sono due minorenni stranieri

Rapinano 14enne armati di coltello e gli portano via le scarpe sneakers. E' successo oggi nei pressi di un centro commerciale a San Pietro di Legnago (Verona). La coppia di minorenni ha rapinato il ragazzo di 14 anni minacciandolo con un coltello. Bottino della...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...