4.8 C
Venezia
mercoledì 08 Dicembre 2021

Tiangon 1, stazione spaziale, cadrà sulla terra a Pasqua, forse sulla pianura padana

HomeAllarmeTiangon 1, stazione spaziale, cadrà sulla terra a Pasqua, forse sulla pianura padana
la notizia dopo la pubblicità

L'ultimo aggiornamento sulla caduta di Tiangon 1 è stato fatto dagli esperti dell'Asi, l'Agenzia spaziale italiana, nel corso di un incontro tra il Dipartimento della Protezione Civile e i rappresentanti dei media, con l'obiettivo di fornire tutte le informazioni disponibili ai cittadini

Tiangon 1, stazione spaziale, cadrà sulla terra a Pasqua, forse sulla pianura padana

Tiangon 1, stazione spaziale cinese, sta per rientrare nell’atmosfera terrestre. Le modalità, la traettoria, il punto d’impatto sono ancora dati di cui si sente parlare ma che non vengono ancora confermati per un semplice motivo: non si può.

La caduta sulla terra della stazione spaziale cinese era inizialmente stata annunciata (ancora senza conferme ufficiali) in Toscana, e in particolare sulla provincia di Firenze. Di questa previsione approssimativa e iniziale non si parla più ora, però.

Tiangon 1 avrà una traiettoria, quando precipiterà, che interesserà anche l’Italia, e questo è un dato certo. La caduta è prevista al momento per il giorno di Pasqua, attorno alle 10.25 ora di Greenwich, dunque alle ore 11.25 in Italia, e anche questo è un dato certo.

La caduta di Tiangon 1 è globalmente monitorata dagli esperti di tutto il mondo secondo molteplici protocolli. L’ultimo aggiornamento è stato fatto dagli esperti dell’Asi, l’Agenzia spaziale italiana, nel corso di un incontro tra il Dipartimento della Protezione Civile e i rappresentanti dei media con l’obiettivo di fornire tutte le informazioni disponibili ai cittadini e mettere a punto le modalità di diffusione dei successivi aggiornamenti.

“Abbiamo finestre temporali molto limitate e dunque – ha sottolineato il capo della protezione Civile Angelo Borrelli – se le ultime analisi confermeranno la possibilità che frammenti del satellite possano interessare il nostro paese, abbiamo l’esigenza di dare un’informazione più chiara possibile alla cittadinanza. I media avranno dunque un ruolo fondamentale per diffondere le informazioni”.

Il satellite, una stazione spaziale cinese in disuso che non risponde più ai comandi, hanno sottolineato ancora gli esperti, ha una percentuale di impattare sull’Italia dello 0,2% e la parte di territorio che potrebbe essere interessata va sostanzialmente da Lampedusa alla pianura padana.

Tiangon 1 non è prevedibile nemmeno come traettoria esatta di rientro: solo 36 ore prima dell’impatto si potranno avere modelli di previsione più attendibili e, di conseguenza, solo a quel punto si avranno maggiori informazioni sull’area che potrebbe essere interessata.

Nel caso fosse l’Italia, la conferma ci sarà con un preavviso alla popolazione sull’eventuale impatto attorno ai 40 minuti.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Rialto, turiste entrano per provarsi vestiti, defecano in camerino e si puliscono con i capi da provare

Rialto (Venezia), lunedì scorso, una giornata normale di flusso turistico nella direttrice Campo San Bartolomeo - San Lio nella prima vera apparizione di caldo estivo. Mai la commessa di un negozio di quella via, una giovane veneziana di 24 anni, avrebbe pensato...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

“Venezia è destinata a diventare un museo, fatevene una ragione”. Lettere

"Venezia diventerà un museo a cielo aperto fatevene una ragione" inizia così il parere di un lettore che poi dà "la colpa" proprio ai residenti

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...