21.9 C
Venezia
giovedì 23 Settembre 2021

Terremoto, forte scossa nel palermitano martedì

HomeTerremotoTerremoto, forte scossa nel palermitano martedì

Una forte scossa di terremo, di magnitudo compresa tra 4.3 e 4.8., è stata registrata dai sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel palermitano alle ore 6.14 di questa mattina.
L’epicentro sarebbe stato localizzato in mare, al largo di Cefalù.
Il sisma è stato avvertito dalla popolazione soprattutto nella zona delle Madonie, ma anche nel capoluogo in molti sono stati svegliati dal tremore.
Tantissime le chiamate ai vigili del fuoco.
Fino ad ora non vengono segnalati danni.
Più in generale, la notte appena passata è stata costellata da scosse a distanze relativamente brevi una dall’altra.
Attorno a mezzanotte una scossa si è verificata nei pressi di Corinto in Grecia.
La scossa è stata avvertita anche ad Atene e in tutta la regione dell’Attica.
Secondo l’Istituto di geodinamica – citato dai media greci – il terremoto ha avuto una magnitudo di 4.1, con un epicentro a 19 km a sudest della città, a 5 km di profondità.
Poco più tardi, attorno alle 2 e 45 della notte,

un’altra scossa di terremoto di magnitudo 4.4 è stata registrata in Grecia.
Il terremoto questa volta ha colpito al largo delle coste del Peloponneso, nei pressi di Corinthia.
L’ipocentro – riporta l’osservatorio Usgs – è stato localizzato a una profondità di circa 10 km.
Il sisma è stato avvertito fino ad Atene.
Neanche in questo caso si ha notizia di danni a persone o cose.
Questa mattina, poi, la scossa nel palermitano, che sta avendo, tra l’altro, ulteriori repliche.
La forte scossa di terremoto di magnitudo 4.3 registrata alle 6:14 nel palermitano, al largo della costa settentrionale, dai sismografi dell’Ingv è stata infatti seguita da altre due repliche di magnitudo 2.0 alle ore 6:23 e alle 6:39
L’epicentro dell’evento sismico è stato localizzato in mare aperto (latitudine 38.12 longitudine 13.89) , a una profondità di circa 6 chilometri.
Anche in questo caso, però,

tanta paura ma nessuna segnalazione di danni, almeno fino ad ora.
Sono circa 25 i comuni della zona orientale della provincia di Palermo dove alle 6:14 è stata avvertita la scossa di terremoto più forte, quella di magnitudo 4.3 (ora confermata) della scala Richter.
Evento principale seguito da altre due scosse di assestamento di intensità minore.
Sia la protezione civile che i vigili del fuoco, come comunicano le sale operative, hanno eseguito una prima ricognizione nei comuni delle Madonie più vicini all’epicentro, registrato al largo della costa di Cefalù a una profondità di 6 chilometri.
Secondo le prime informazioni non ci sarebbero danni a cose e persone, anche se il sisma è stato avvertito distintamente dalla popolazione.
In particolare il centralino dei vigili del fuoco è stato tempestato dalle telefonate di persone che chiedevano informazioni.
Centinaia anche le segnalazioni e le testimonianze su twitter dopo il post pubblicato dall’Ingv con la notizia del terremoto.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTIZIE DELL'ARCHIVIO DEL GIORNALE COMMENTATE DAI LETTORI QUI SOTTO

pubblicità
spot
Advertisements
sponsor