-0.6 C
Venezia
domenica 17 Gennaio 2021

Tempio Votivo del Lido recuperato, due piani al Comune di Venezia

Home Lido di Venezia Tempio Votivo del Lido recuperato, due piani al Comune di Venezia
sponsor

tempio votivo lido inaugurazione nostra 600

sponsor

Messe nella cripta e archivio storico monumentale e multimediale ai piani alti. Sono terminati i lavori al Tempio Votivo del Lido, che presto tornerà ad essere frequentato da residenti e visitatori.

commercial

Sabato, alla presenza delle autorità religiose, civili e militari, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il prefetto Vittorio Zappalorto hanno tagliato il nastro per inaugurare il ritorno dell’edificio alla cittadinanza.

STORIA E RIQUALIFICAZIONE

Da una cinquantina d’anni la parte superiore del tempio votivo al Lido non veniva riaperta alla cittadinanza e ora che sono terminati i lavori, durati tre anni, sarà possibile riscoprire un luogo storico in cui riposano 3.790 caduti di guerra. Un importante simbolo di Venezia ma poco conosciuto, tra i molti residenti che hanno partecipato all’inaugurazione pochi hanno ammesso, anche tra gli anziani, di averlo visto aperto e di aver varcato il suo ingresso. Nella cripta sono seppellite anche le salme dell’irredentista Nazario Sauro e del primo soldato caduto in difesa di Venezia, Romualdo Guicciardi.

All’ultimo piano l’area è ancora vuota ma ora è già comparso il primo pannello multimediale: un Ipad in cui è possibile sfogliare, scorrendo le dita, storia e immagini delle guerre a Venezia.

Per la sua sistemazione sono stati spesi oltre 2 milioni di euro, una parte di fondi regionali, circa 1milione e 400mila, mentre altri 490mila li ha messi il Comune di Venezia e 100mila il Patriarcato. Si vedrà una convenzione, della durata di 9 anni, tra Ca’ Farsetti e Diocesi per l’utilizzo degli spazi.

Il luogo di preghiera già dai prossimi giorni sarà riaperto, grazie all’associazione Onor Caduti, mentre nei mesi estivi sarà utilizzata anche per le messe.

IL TAGLIO DEL NASTRO

Venerdì, al taglio del nastro, anche l’assessore regionale alla Cultura, Cristiano Corazzari, la vicesindaco Luciana Colle, gli assessori comunali ai Lavori pubblici, Francesca Zaccariotto, al Bilancio, Michele Zuin, e all’Urbanistica, Massimiliano De Martin, nonché il prosindaco del Lido, Paolo Romor, il presidente della Municipalità di Lido Pellestrina, Danny Carella, e il consigliere delegato ai Rapporti con le isole, Alessandro Scarpa “Marta”.

Il Tempio ha ricevuto la benedizione del Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, subito dopo gli interventi istituzionali e il taglio del nastro.

“Questo è un momento simbolico per Venezia, per il Lido e per tutti noi – ha esordito il primo cittadino – perché ci ricorda il valore della libertà. Come Amministrazione abbiamo preso in mano le problematiche burocratiche che c’erano, le idee e i progetti, e ci siamo impegnati affinché il restauro si potesse concludere nel più breve tempo possibile. Il risultato è che oggi lo abbiamo riaperto. Il Tempio Votivo ricorda le persone che hanno perso la vita per la nostra libertà e questo è un messaggio che dobbiamo riuscire a trasmettere ai giovani di oggi e alle generazioni future. Penso davvero che quest’edificio, con i significati che racchiude, testimoni l’unità del Paese”.

“E’ un onore essere qui oggi – ha dichiarato Zaccariotto – ad inaugurare quest’opera straordinaria. Questo momento racchiude per noi tre anni di lavoro, ma rappresenta anche la sinergia e la passione con cui tecnici, imprese e istituzioni hanno collaborato per realizzare il recupero del Tempio Votivo. Un monumento che ci permette oggi di ricordare il suo significato storico, ma che vogliamo anche che torni a vivere per i cittadini di Venezia e per tutti coloro che vorranno visitarlo”.

“La richiesta di intervento per il tempio votivo era stata presentata al bando regionale alcuni anni fa – ha spiegato Danny Carrella – ed era stata potata avanti dall’ufficio tecnico della Municipalità del Lido. Siamo felici che oggi l’edificio possa tornare a esser nuovamente aperto: ci sono varie associazioni sull’isola che si sono offerte per la gestione e condivisione degli spazi nel piano alto”.

L’INTERVENTO DI RESTAURO

Una descrizione tecnica del restauro è stata poi presentata dal direttore della Direzione comunale ai Lavori pubblici, Simone Agrondi: dopo aver ripercorso le tappe dell’iter burocratico (è del 2016 l’approvazione del progetto definitivo, cui seguono, a fine 2017, l’aggiudicazione lavori da parte dell’impresa e l’approvazione progetto esecutivo), Agrondi è entrato nei dettagli dell’intervento, sottolineando come si sia svolto un consolidamento strutturale dell’edificio, con particolare attenzione alle fondazioni e alla scalinata principale. E’ stata risanata la cripta, realizzando anche un restauro conservativo delle pareti, ed è stata data particolare attenzione all’illuminazione, sia degli interni che dell’esterno dell’edificio. Sulla cupola si è intervenuto dove c’erano problemi strutturali o di impermeabilizzazione.

Al primo piano, in accordo con Soprintendenza e Patriarcato, si è provveduto a rimuovere gli ossari presenti, perché incidevano in modo improprio sulle fondazioni dell’edificio, recuperando lo spazio, ed è stato recuperato anche il secondo piano.

Tra le novità, la realizzazione di nuovi bagni per i visitatori e i percorsi pedonali. Infine sono stati recuperati il porticato esterno e spazi verdi, con particolare riguardo per il superamento delle barriere architettoniche: un sistema di collegamenti accessibili conduce ai vari livelli mediante rampe e pedane elevatrici.

Con il termine dei lavori di restauro, il Tempio sarà ora riconsegnato al Patriarcato di Venezia. Seguirà ora la convenzione per la gestione dell’edificio, nella quale è previsto che il piano terra resti al Patriarcato e i due piani superiori saranno gestiti dall’Amministrazione comunale, secondo criteri che saranno definiti tra le parti.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Insomma il Patriarcato ha ricevuto una donazione di due milioni di euro, pagati (senza essere consultati) da Veneziani e Veneti. Le Giunte responsabili non avranno il mio voto.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...
commercial

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...
sponsor

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...
commercial

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...

Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti.

(Riceviamo e pubblichiamo). Emilio Deboschi – allunno dea terza ellementarre. Tema: I miei cari parenti. ...

Operazione ‘Onda Lunga’: alberghi e appartamenti a Venezia con traffici dei ‘Permessi di Soggiorno’

Operazione 'Onda Lunga' della Divisione Anticrimine della Questura di Venezia: sequestri per oltre un milione di euro. Nella mattinata di oggi si è infatti svolta...

Baby Gang in tram, Sambo: “Dov’è finito il piano educativo?”. Lettere

Baby Gang in tram. (Riceviamo e pubblichiamo). Ieri è andato in scena l'ennesimo episodio di violenza ad opera di adolescenti. Gli adulti, in particolare quegli adulti che...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.