lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Tagli agli stipendi per pandemia, dipendenti Actv sul piede di guerra

HomeActvTagli agli stipendi per pandemia, dipendenti Actv sul piede di guerra

Tagli agli stipendi Actv a causa della pandemia. In realtà, non veri e propri ‘tagli’, bensì voci integrative che non possono più essere assicurate.
Si tratta di indennità e maggiorazioni che normalmente compongono il salario dei dipendenti Actv che oggi non possono più essere garantite a causa della situazione provocata dalla pandemia.
“È una follia totale, non puo’ esistere una cosa del genere”.
Sono le parole del consigliere comunale veneziano di Fratelli d’Italia, Francesco Zingarlini, dipendente Actv, che commenta all’Agenzia ‘Dire’.
Il tema è la disdetta degli accordi integrativi della contrattazione di secondo livello decisa dal gruppo Avm.
“Ci e’ arrivata una comunicazione via Whatsapp

che ci avvisa che da marzo e’ tagliata la contrattazione di secondo livello su direttiva del direttore Avm Giovanni Seno”, spiega Zingarlini.
“Con i colleghi stiamo parlando da tre o quattro ore, lo stipendio passa da circa 1.600 euro a 1.100, per guidare un mezzo sette ore al giorno, sei giorni la settimana, con i turni e tutte le responsabilita’ che comporta”, continua il consigliere comunale.
“I sindacati si stanno organizzando, penso che ci sarà uno sciopero e spero che si manterrà la compattezza dei lavoratori”, conclude Zingarlini, anticipando l’intenzione di portare il tema all’attenzione del Consiglio comunale.
Contattato dalla ‘Dire’, il direttore Avm/Actv Giovanni Seno, non ha commentato.

(Rip.)
Tagli agli stipendi Actv a causa della pandemia. In realtà, non veri e propri ‘tagli’, bensì voci integrative che non possono più essere assicurate.
Si tratta di indennità e maggiorazioni che normalmente compongono il salario dei dipendenti Actv che oggi non possono più essere garantite a causa della situazione provocata dalla pandemia.
“È una follia totale, non puo’ esistere una cosa del genere”.
Sono le parole del consigliere comunale veneziano di Fratelli d’Italia, Francesco Zingarlini, dipendente Actv, che commenta all’Agenzia ‘Dire’.
Il tema è la disdetta degli accordi integrativi della contrattazione di secondo livello decisa dal gruppo Avm.
“Ci e’ arrivata una comunicazione via Whatsapp

che ci avvisa che da marzo e’ tagliata la contrattazione di secondo livello su direttiva del direttore Avm Giovanni Seno”, spiega Zingarlini.
“Con i colleghi stiamo parlando da tre o quattro ore, lo stipendio passa da circa 1.600 euro a 1.100, per guidare un mezzo sette ore al giorno, sei giorni la settimana, con i turni e tutte le responsabilita’ che comporta”, continua il consigliere comunale.
“I sindacati si stanno organizzando, penso che ci sarà uno sciopero e spero che si manterrà la compattezza dei lavoratori”, conclude Zingarlini, anticipando l’intenzione di portare il tema all’attenzione del Consiglio comunale.
Contattato dalla ‘Dire’, il direttore Avm/Actv Giovanni Seno, non ha commentato.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Morto turista tedesco, dipendente del campeggio di Cavallino indagato

Morto il turista tedesco ricoverato all'Angelo dopo un litigio in un camping di Cavallino-Treporti, il dipendente ritenuto responsabile potrebbe a momenti essere accusato di omicidio In base alle risultanze d'indagine, infatti, la Procura della Repubblica deciderà nelle prossime ore se indagare l'aggressore...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Mose solo da bloccare, progetto scollegato dalla elementare realtà lagunare

Mose; non solo un progetto da bloccare, ma una riflessione tecnica sulle responsabilità concettuali di una operazione sviluppata da un team di eminenti studiosi, totalmente scollegati dalla elementare realtà lagunare. A chi conosce il fango lagunare,i problemi legati alla corrosione galvanica, all'agressività...

A Venezia barche solidali (e molti taxi) contro l’obbligo di GP a bordo

A Venezia le barche solidali trasportano gli isolani che non possono salire sui mezzi pubblici. “Aiutiamoci”, e una barca solidale parte dalla Palanca alla Giudecca e attraversa il Canale. Il porto sono le Zattere e i viaggiatori sono persone non vaccinate...

“Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Lettere

Io vengo saltuariamente a Venezia dove possiedo un mini appartamento comperato 15 anni fa. Amo Venezia la sua storia i suoi scorci e la sua arte. Mi sono riconosciuto in essa essendo discendente da famiglia istro-veneta. Purtroppo negli ultimi anni Venezia...