Svenimento da alcolici: paura a Cannaregio per veneziana minorenne nella serata tra amiche

ultimo aggiornamento: 26/12/2019 ore 19:30

4049

svenimento cannaregio minorenne per alcolici 261219

Festeggiare sì, ma con moderazione. Gli eccessi, come in tutti i campi, sono spesso pericolosi.

Qualche giorno fa una ragazza di 17 anni che aveva bevuto troppo è svenuta nel bagno di una casa a Cannaregio ed è finita poi all’ospedale.


L’episodio nella zona del Ponte dei Tre Archi, attorno la mezzanotte.

Una serata di festa tra amiche, in casa, che trascorre lieta tra gioia e risate e, si pensa, senza pericoli.

Ad un certo punto però, una ragazza si insospettisce: non vede tornare l’amica che era andata al bagno e capisce che qualcosa non va.


Decide di andare a controllare e prova a chiamarla fuori dal bagno, nessuna risposta. Apre la porta e trova la brutta sorpresa: la ragazza, 17 anni, giace a terra nel bagno, priva di coscienza.

Fortunatamente la giovane non sembra aver sbattuto addosso ai sanitari nella caduta e, ad una prima vista, non sembra avere ferite, ma non riprende nemmeno coscienza nonostante venga chiamata più volte. I tentativi di farla rinvenire sembrano andare a vuoto.

Sono momenti di preoccupazione, viene chiamato un medico che abita nella zona per soccorrere la ragazza e prestarle assistenza.

La giovane sarebbe stata colta da malore dopo aver bevuto alcolici, come ha riferito l’amica.

Inoltre, il medico intervenuto avrebbe avuto il suo bel daffare nel prestare assistenza. La ragazza, infatti, ai primi cenni di ripresa avrebbe manifestato qualche grado di ostilità.

Alla fine il dottore decide di inviare la giovane all’ospedale per maggiori controlli ed escludere eventuali ulteriori conseguenze.

gp

(foto di archivio)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here