22.8 C
Venezia
venerdì 30 Luglio 2021

Striscia la Notizia a Venezia, turisti truffati dai gondolieri

HomeAltre NotizieStriscia la Notizia a Venezia, turisti truffati dai gondolieri

gondola a avenezia gondoliere gondolieri furbetti

Ancora una volta Striscia la Notizia coglie in fallo alcuni gondolieri di Venezia rei di truffare gli ignari turisti.

Sette sono i ‘pope’ che Moreno Morello, inviato della trasmissione di Antonio ricci, ha colto sul fatto mentre facevano compiere ai turisti giri più brevi di quelli previsti, con tariffe più salate rispetto a quelle esposte negli stazi.

La troupe, mescolata tra i turisti durante il Carnevale, hanno immortalato con la loro telecamera nascosta una decina di questi comportamenti.

Nei filmati, che andranno in onda nei prossimi giorni, si vedranno richieste da 160 euro per una corsa da 42 minuti, 80 euro per 25 minuti, quando per quella tariffa sarebbe previsto il doppio del tempo.

Niente di nuovo rispetto a quanto già mostrato da Striscia l’anno scorso, ma solo la conferma che alcune abitudini sono dure a morire. E che tra gondolieri onesti, la maggior parte, esistono ancora le pecore nere.

«Non ci facciamo una bella figura nel mondo- spiega un giovane ‘pope’ – e pochi disonesti gettano fango su tutta la categoria».
L’anno scorso, dopo il servizio di Striscia, Aldo Reato, presidente dei bancali, aveva annunciato che si sarebbero presi dei provvedimenti severi con nuove regole, tariffe esposte e maggior vigilanza.

Ma poco sembra essere servito e lo stesso Reato, di cui si potrà vedere un’intervista nel servizio di Morello, si dichiara molto dispiaciuto per il verificarsi nuovamente di queste situazioni.

Sara P.

[07/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.